Ancona, vigilessa scambiata per una squillo. Il comandante pensa a ripicca

Ancona, 12 settembre 2017 – Cittadino zelante ed esagerato nella valutazione della vicenda, oppure una banale ripicca? La vicenda della vigilessa controllata da una pattuglia della polizia, in quanto scambiata per una prostituta, fa discutere, soprattutto all’interno del corpo della polizia municipale dorica.

Stando a quanto riferito dal comandante, Massimo Fioranelli, secondo lui più che a un fatto casuale o all’eccesso di zelo del cittadino che ha effettivamente chiamato il 113, potrebbe esserci un gesto volontario partito dall’interno del comando stesso. Non è la prima volta che la polizia municipale di Ancona mostra di non essere un gruppo coeso, anzi, tutt’altro, luogo dove talvolta si assiste quasi a regolamenti di conti. Vecchie frizioni, carichi pendenti e così via.

Certo, resta da capire come mai, qualora l’affermazione del comandante Fioranelli fosse suffragata dai fatti, di mezzo ci sia finita una agente entrata in ruolo ad Ancona non tantissimo tempo fa. Difficile capire cosa possa essere accaduto.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento