Afghanistan: aeroporto di Herat, cambio al comando della task force Jaft

HERAT,  23 GENNAIO – Avvicendamento al comando della Joint Air Task Force (JATF):  la cerimonia si è svolta a Camp Arena, a Herat, sede del contingente militare italiano,  alla presenza del Generale di Brigata Claudio Minghetti, Comandante il TAAC-W (Train Advise Assist Command – West), e ha visto il passaggio delle consegne tra il colonnello Alfonso Alberino e  il Colonnello Luca Tonello.

Afghanistan

Minghetti e Alberino

Nel suo discorso di commiato, il Colonnello Alberino ha voluto sottolineare ”la professionalità e l’assoluta dedizione” del personale della JATF che hanno reso possibile il raggiungimento degli obiettivi assegnati mantenendo un quadro di assoluta sicurezza. Quello del colonnello Alberino è  stato un periodo intenso, ricco di impegni e soddisfazioni, caratterizzato da una serie di attività particolarmente rilevanti, tra le quali vanno ricordate quelle relative ai corsi specialistici in favore degli afghani per le funzioni relative alla torre controllo e di addestramento dei controllori di volo, di addestramento all’utilizzo delle apparecchiature e gestione e manutenzione della pista.

Afghanistan

La torre di controllo di Herat

La Joint Air Task Force (JATF), allo stato attuale, è in fase di trasformazione e ridimensionamento ed è composta da circa 40 militari provenienti da tutti i reparti dell’Aeronautica Militare.

Costituita il 1° giugno del 2007 per dare unicità di comando nella gestione degli assetti aerei, a partire dal primo gennaio del 2015, con il termine della missione ISAF e l’inizio della missione Resolute Support, la JATF ha assunto la responsabilità della gestione dell’aeroporto di Herat che manterrà anche dopo l’avvenuto passaggio con NATO Support and Procurement Agency (NSPA).

(@novellatop,  23 gennaio 2017)

FONTE ONUITALIA

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento