Veleni di Quirra, la testimone: “Militari e cittadini malati: sta emergendo una terribile verità

Mariella Cao di “Gettiamo le basi”, racconta le infaticabili battaglie contro la morte nel poligono militare della costa sud della Sardegna. E sul processo in corso a Lanusei dice: “Ci aspettiamo importanti verità”

Mariella Cao parla lentamente, si prende le sue pause. “Sono quarant’anni che ci battiamo perché la verità su Quirra venga a galla”, dice con voce flebile e ferma. Il processo in corso a Lanusei, capoluogo della ex provincia Ogliastra, in Sardegna, è l’occasione che si aspettava da sempre.

“E’ la prima volta a livello planetario che una Procura rivolta un poligono militare come un calzino e fa emergere delle cose a cui non avevamo mai neanche pensato”, afferma sentendo per la prima volta il sapore dolce di un muro di silenzio a due passi dall’infrangersi. “Quello che sta venendo fuori va ben oltre ciò che avremmo mai potuto immaginare”, sostiene la donna.

La base militare nel cuore della Sardegna, in uno dei tratti di costa più belli della linea sud orientale, “usata come discarica di morte non solo dall’Italia ma dai paesi della Nato che lì per anni hanno smaltito residuati bellici di ogni specie”, è anche difficile da commentare. Ma ciò che fa più male, aggiunge, è “la noncuranza verso la salute dei militari di stanza e verso la gente che vive tutto intorno”.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento