Volantino BR all’asta. Conestà (Mosap): «Basta schiaffeggiare dignità dei caduti»

«Esprimiamo sdegno e disgusto per la notizia della messa all’asta del volantino con il quale i criminali delle Brigate Rosse rivendicarono la strage di Via Fani.

Quel volantino è intriso del sangue di colleghi, vittime innocenti la cui dignità e memoria non merita di essere sbeffeggiata davanti al primo offerente».

Lo dichiara Fabio Conestà Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap).

«Se tutto questo sarà permesso, oltre a rappresentare uno schiaffo e un oltraggio alla memoria delle vittime, segnerà inesorabilmente la deriva morale, istituzionale e politica di un Paese che un tale documento storico deve pretenderlo affinché si cristallizzi l’orrore seminato dal terrorismo negli anni di piombo e si esalti sempre l’importanza della memoria per le nuove generazioni, senza che tutto ciò che è stato questo finisca rinchiuso nella bacheca di un qualche collezionista.

Un Paese che recrimina la violenza, il terrorismo e gli attacchi alla democrazia, non può permettere che questo avvenga».

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento