Vicenza. Sedicesima aggressione ai danni di un agente penitenziario.

Sindacato USPP del Triveneto:  il segretario regionale del Trivento Leonardo Angiulli dà notizia in un comunicato che ieri , nella tarda serata è stata informata che presso la Casa Circondariale di Filippo del Papa (San Pio X) di Vicenza si è consumata (la sedicesima aggressione) ai danni di un Assistente di Polizia Penitenziaria. l

L’aggressione si è consumata nel nuovo padiglione 8° sezione ,il detenuto di origine straniera in evidente stato di ubriachezza da prima forza il cancello per uscire dalla camera detentiva resistendo alla custodia ordinaria a cui era assoggettato, poi quando doveva essere condotto in isolamento ha aggredito il preposto cagionandogli evidenti graffi su un braccio provocando una prognosi di 3 giorni.

“E’ del tutto evidente – afferma Angiulli – che merita una giusta attenzione il regime aperto voluto dalla corte Europea, dall’inizio dell’anno si contano ben 24 operatori coinvolti da aggressioni con un totale di giorni di prognosi pari a 117 di prognosi. un dato allarmante, merita una giusta attenzione dai vertici del Ministero.

Aggressioni nella regione Triveneto , Il Corpo di Polizia Penitenziaria conta 106 casi di aggressione con un totale di giorni di prognosi 460 di assenze, un dato allarmante che merita una giusta attenzione dalla classe politica e dal Capo dello Stato”.

La segreteria Regionale USPP insiste nel chiedere ai vertici del DAP e al Ministro della Giustizia urgenti interventi finalizzati ad incrementare le unità di Polizia Penitenziaria dotando gli stessi di mezzi idonei per difendersi dalle aggressioni nonché il ripristino della chiusura delle camere detentive per i detenuti più facinorosi .

La gestione delle carceri in modalità dinamica della sorveglianza dei ristretti si è resa fallimentare e questo lo si può evincere dalla registrazione giornaliera di numerosi eventi critici e aggressioni ai danni dei Poliziotti all’ interno delle carceri italiane a quindi Vicenza Istituto Filippo del Papa.

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al collega ferito – conclude la nota – augurandogli una pronta guarigione”.

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento