Un nuovo “don”, ex operaio, pompiere e poliziotto

MARIA TERESA MARTINENGO
TORINO

La quarta vita di Cristiano Massa, operaio, pompiere e agente di polizia, è cominciata ufficialmente ieri, in un Duomo affollatissimo di parenti, amici, colleghi. L’arcivescovo, monsignor Cesare Nosiglia, l’ha ordinato prete con i compagni di Seminario Alberto Vergnano, ex informatico, e Francesco Santamaria, che dal liceo è passato alla formazione sacerdotale. Per don Cristiano raccontarsi «ex» significa testimoniare come la vocazione possa passare per strade tortuose.

OPERAIO E SINDACALISTA

«Dopo le medie non avevo voglia di studiare e a 15 anni sono entrato in fabbrica. Oggi c’era anche il mio ex datore di lavoro, Giovanni Desiderio, il fondatore della Amtec di Rivarolo, la mia città. Sua moglie – racconta don Cristiano, 43 anni, al termine del ricevimento nel chiostro della Facoltà Teologica

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento