Morto l’avvocato Eugenio Pini, il cordoglio del Mosap: «Amico fedele di uomini e donne in divisa»

«Abbiamo appreso con immenso dolore la notizia della scomparsa dell’avvocato Eugenio Pini, professionista di immense doti umani e professionali. Per noi del Mosap questo è un momento davvero triste perché non abbiamo perso solo un grande avvocato, ma soprattutto un grande amico».

Lo dice Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap).

«L’avvocato Pini ha sempre difeso uomini e donne in divisa. Tra i suoi successi, l’assoluzione dei poliziotti del caso Narducci. Lo ricorderemo come un grande uomo e un grande avvocato. Possa giungere alla sua famiglia il nostro sincero abbraccio».

Nota stampa della famiglia dell’avvocato Eugenio Pini

L’avvocato Eugenio Pini, 53 anni, è mancato nel pomeriggio del 21 gennaio, dopo una lotta contro un brutto male. Era ricoverato presso il Campus Biomedico di Roma, presso il quale sarà allestita la camera ardente che sarà aperta a partire dalle ore 9.00 di martedì 24 gennaio 2023. Le esequie dell’avvocato Eugenio Pini si terranno martedì 24 gennaio alle ore 12.00 presso la chiesa di San Saba in Roma Sita in piazza Gian Lorenzo Bernini.

Romano, classe 1970, lascia la moglie, Marion Kristine Verdi medico chirurgo anestesista presso il Policlinico Umberto I e tre figli.

Laureato in Giurisprudenza, oltre alla professione forense era anche docente di Tecniche investigative presso la Facoltà di Giurisprudenza – Indirizzo Criminologia, dell’Università degli Studi ECampus di Roma.

L’avvocato Pini ha conseguito la laurea in legge e, mentre si preparava per il concorso in magistratura, ha vinto il concorso nella Polizia di Stato, animato da un grande senso di giustizia e legalità. Resosi conto che molto spesso gli uomini in divisa sono le vere vittime, quelle silenziose e di cui nessuno parla, lascia la divisa e consegue l’abilitazione alla professione forense, schierandosi non da una parte, bensì dalla parte del giusto.

Legalità e Giustizia sono state le colonne portanti del suo percorso di vita e professionale, con uno sguardo alla sicurezza e al mondo delle Forze dell’Ordine verso il quale ha speso buona parte della sua carriera. Era infatti il punto di riferimento legale di primarie organizzazioni sindacali della Polizia di Stato e di associazioni di categoria.

E’ stato il legale difensore in molti processi a carattere nazionale, come i casi Cucchi e Narducci.

L’avvocato Eugenio Pini era anche il legale di importanti società italiane e straniere, oltre che di molti personaggi noti. Impegnato nel sociale, era il presidente dell’associazione Legalità e Sicurezza, si occupava di difesa e tutela delle donne vittime di violenza ed era anche legale del Centro Nazionale contro il bullismo “Bulli Stop”, che ha lo scopo di contrastare il bullismo in tutte le sue forme.

Morte avvocato Pini, Nuova Difesa: «Porto sicuro per forze dell’ordine»

«La morte dell’avvocato Eugenio Pini ci lascia sgomenti. Con lui avevamo avviato anni fa il progetto Nuova Difesa con il quale abbiamo offerto supporto e tutela legale agli appartenenti alle forze dell’ordine. Per loro l’avvocato Pini era un porto sicuro, oggi abbiamo perso un faro importante nella nostra associazione».

Lo dichiarano Celestino D’Angeli e Patrizia Massimini, vertici dell’Associazione Nuova Difesa, con la quale l’avvocato Eugenio Pini collaborava come legale.

«Non abbandoneremo mai il progetto che lui ha tanto appoggiato e proveremo giorno dopo giorno a portare a termine il progetto che abbiamo inseguito. Lo dobbiamo a lui a tutti i poliziotti e carabinieri che in questi anni ha difeso e che lui chiamava i suoi “ragazzi”. Nuova Difesa – concludono – si stringe alla moglie e ai figli dell’avvocato Pini».

Roma, 21 gennaio 2023

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento