https://www.giustizia-amministrativa.it/portale/pages/istituzionale/visualizza/?nodeRef=&schema=tar_rm&nrg=201800264&nomeFile=202003923_01.html&subDir=Provvedimenti

Modifica del concorso pubblico per il reclutamento di 456 allievi marescialli

Modifica del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di quattrocentocinquantasei allievi marescialli, da avviare alla frequenza del 25° corso biennale (2022-2024) delle Forze armate.

Il punto 3.6. Tirocinio (Art. 15 del bando) dell’appendice Marina militare del decreto interdirigenziale n. M_D AB05933 REG2022 0125268 del 9 marzo 2022 e successive modifiche e’ sostituito dal seguente: «3.6. Tirocinio (Art. 15 del bando). 3.6.1 Modalita’ di ammissione Al solo fine di individuare i concorrenti da ammettere al tirocinio, la commissione esaminatrice, iscrivera’ gli idonei alle prove di cui ai precedenti paragrafi in una graduatoria, formata secondo il punteggio risultante dalla somma dei seguenti punteggi:

voto in trentesimi (espresso in decimali: es. 19/30=0,63) della prova scritta per la verifica delle qualita’ culturali e intellettive; punteggio incrementale della prova scritta per la verifica della conoscenza della lingua inglese; punteggio incrementale delle prove di verifica dell’efficienza fisica.

Secondo l’ordine della predetta graduatoria, saranno ammessi al tirocinio: i primi 204 concorrenti per le «categorie/specialita’ varie» e coloro che riporteranno lo stesso punteggio del 204° candidato; i primi 16 concorrenti per la «Categoria/Specialita’ Infermiere – SS/I» e coloro che riporteranno lo stesso punteggio del 16° candidato.

Durante il tirocinio, i concorrenti per la «Categoria/Specialita’ Infermiere – SS/I» svolgeranno la prova scritta per il reclutamento delle professioni sanitarie secondo i criteri indicati al precedente punto 3.5 e i concorrenti per la «categorie/specialita’ varie» svolgeranno una prova scritta per l’individuazione dei candidati piu’ idonei alle categorie TSC/specialita’ EAD e SSC/specialita’ Rel, qualora richieste, da iscriversi al corso di laurea in «informatica e comunicazione digitale».

I criteri di svolgimento della prova saranno dettagliati durante il tirocinio. Il punteggio ottenuto sara’ utile alla commissione assegnazione categorie/specialita’, unitamente al giudizio di fine tirocinio.

Le eventuali posizioni non ricoperte dai concorrenti non presentatisi il giorno di convocazione per l’inizio del tirocinio, potranno essere ripianate mediante la convocazione degli idonei non ammessi, in ordine di posizione utile, nelle relative graduatorie.

Tali concorrenti dovranno presentarsi entro e non oltre quarantotto ore dalla loro convocazione. La mancata presentazione o rinuncia di quest’ultimi, non dara’ seguito al ulteriori convocazioni. 3.6.2 Valutazione del rendimento durante il tirocinio I frequentatori saranno sottoposti, a cura della competente commissione di cui alla precedente sezione 2.5 a prove ed accertamenti per essere valutati nelle seguenti aree, secondo le modalita’ riportate nelle tabelle di cui al successivo sottoparagrafo 3.6.3:

capacita’ e rendimento fisico (CRF); rilevamento comportamentale (RC); rendimento nelle istruzioni pratiche (IP); idoneita’ ad affrontare le attivita’ didattiche (IAD).

Il rilevamento comportamentale (RC) non va inteso come espressione di qualita’ assolute del soggetto nei suoi consueti ambiti di vita ma, piu’ correttamente, come il potenziale specifico che il soggetto riesce a esprimere nel peculiare contesto addestrativo della Scuola sottufficiali di Taranto.

Di conseguenza, la valutazione dovra’ tener conto delle peculiarita’ del contesto di riferimento, dello specifico ruolo che il candidato vi ricopre in qualita’ di aspirante allievo sottufficiale e degli standard prestazionali in esso vigenti, da cui discende la piu’ ampia escursione dei punteggi attribuiti nell’ambito delle scale di misurazione utilizzate.

Il voto in ciascuna delle sopracitate aree sara’ attribuito al termine del tirocinio secondo le modalita’ e i criteri stabiliti in sede di riunione preliminare dalla commissione di cui alla precedente sezione 2.5, incaricata della valutazione del rendimento globale (RG). A ciascun concorrente sara’ attribuito un voto finale, espresso in trentesimi, nel rendimento globale (RG) applicando la seguente formula:

Parte di provvedimento in formato grafico Il tirocinio si intendera’ superato soltanto dai concorrenti che al termine dello stesso conseguiranno un punteggio di almeno 18/30mi nel rendimento globale (RG). L’ordine delle prove e delle valutazioni sara’ stabilito dalla commissione in funzione delle esigenze organizzative e logistiche, e comunicato durante le prime fasi del tirocinio. 3.6.3

Tabelle di valutazione

La medesima commissione giudichera’ il concorrente in base alle seguenti tabelle di valutazione.

Il numero delle prove potrebbe subire variazioni in base alle necessita’ organizzative e logistiche della Scuola sottufficiali di Taranto. L’eventuale variazione delle prove verra’ verbalizzata e ne verra’ data comunicazione al concorrente.

Parte di provvedimento in formato grafico Il voto complessivo in CRF e’ dato dalla somma tra il punteggio conseguito nel tuffo da tre metri (TP) (che determina l’attribuzione di punti 0/30 o -2/30) e la media dei voti in trentesimi conseguiti nelle flessioni addominali (FA), nel nuoto (NU) e nelle trazioni alla sbarra (TS).

Parte di provvedimento in formato grafico Modalita’ di svolgimento delle prove relative alla capacita’ e resistenza fisica a. Flessioni addominali:

esecuzione di flessioni del tronco entro il tempo limite massimo di un minuto, con le seguenti modalita’ di esecuzione: partenza dalla posizione supina, mani dietro la nuca, gambe flesse e piedi bloccati da altro concorrente; sollevare il tronco fino a portarlo oltre la verticale; da tale posizione, senza riposare, riabbassare il tronco fino a sfiorare con la nuca il pavimento e rialzarlo, senza riposare.

Un membro della commissione, ovvero il personale di supporto ad essa, osservatore dell’esercizio, conteggera’ a voce alta i soli esercizi eseguiti correttamente dal concorrente, non conteggera’ invece quelli eseguiti in maniera scorretta e comunichera’ lo scadere del tempo disponibile per la prova.

A ciascun concorrente la commissione assegnera’ un voto in trentesimi secondo i criteri stabiliti nelle precedenti tabelle.

b. Trazioni alla sbarra: il concorrente dovra’ effettuare le trazioni complete con la seguente modalita’: alla ricezione dell’apposito segnale, che coincidera’ con lo start del cronometro, il concorrente dovra’ eseguire l’esercizio, entro il tempo massimo di 1 minuto e senza soluzione di continuita’.

Partendo da posizione completamente sospesa, con le mani in presa su una sbarra orizzontale, egli dovra’ sollevarsi fino a raggiungere, con il mento, il livello della sbarra, per poi tornare nella posizione iniziale. Il concorrente potra’ scegliere il ritmo a lui piu’ consono, impostando la presa palmare (chin-up), senza mai toccare il suolo con le scarpe.

Un membro della commissione, ovvero il personale di supporto ad essa, osservatore dell’esercizio, provvedera’ al conteggio a voce alta degli esercizi correttamente eseguiti dal concorrente, non conteggiando quelli eseguiti in maniera scorretta e comunicando lo scadere del tempo disponibile per la prova.

A ciascun concorrente, la commissione assegnera’ un punteggio secondo i criteri stabiliti nelle relative tabelle;

c. Tuffo: Il concorrente dovra’ effettuare il tuffo di piedi in piscina dalla piattaforma di tre metri senza indossare gli occhialini, nel tempo massimo utile per l’esecuzione della prova di un minuto.

Giunto sulla piattaforma, il concorrente dovra’ avanzare fino ad arrivare al bordo, dove assumera’ una posizione caratterizzata da busto eretto, braccia lungo i fianchi, gambe serrate e sguardo rivolto esattamente di fronte a se’; all’ordine dell’Istruttore, il candidato dovra’ tuffarsi in acqua rispettando la seguente procedura: fase di abbandono della piattaforma:

il concorrente effettuera’ un passo ben disteso in avanti iniziando la discesa verso l’acqua; fase aerea/caduta verso l’acqua:

il concorrente appena lasciata la piattaforma riacquisira’ di nuovo la posizione iniziale mantenendo lo sguardo dritto davanti a se’, le braccia lungo i fianchi e riportando le gambe in posizione unite, distese e ben serrate; fase di entrata in acqua: il concorrente dovra’ mantenere esattamente la postura acquisita al precedente punto 2, in modo da garantire l’assetto corretto per il successivo contatto con l’acqua; fase di riemersione:

al fine di consentire una rapida riemersione alla superficie, il concorrente utilizzera’ la nuotata a rana subacquea, una volta riemerso, lo stesso dovra’ immediatamente dirigersi nuotando verso i blocchi di partenza situati sul bordo basso della piscina. Il frequentatore dovra’ eseguire la prova entro il terzo invito.

Ogni invito ha una durata di un minuto. La commissione, ovvero il personale di supporto ad essa, cronometrera’ il tempo impiegato dai candidati e assegnera’ un punteggio secondo le seguenti modalita’: l’esecuzione corretta del tuffo comportera’ l’assegnazione di 0 punti; la mancata esecuzione entro il terzo invito comportera’ un decremento di 2 punti sul voto complessivo in capacita’ e resistenza fisica.

Prova di nuoto: il concorrente dovra’ aver cura di mangiare in tempi e/o quantita’ tali da non ingenerare il rischio di congestione. Dovra’ presentarsi munito di costume da bagno e cuffia, l’uso degli occhialini da piscina e’ facoltativo.

Per essere giudicato idoneo alla prova il concorrente, al segnale di partenza (che coincidera’ con lo start del cronometro), dovra’ iniziare la prova, con partenza e stile a scelta del medesimo e senza ricorrere ad alcun appoggio sui galleggianti divisori di corsia eventualmente presenti (pena il giudizio di inidoneita’ alla prova), e percorrere la distanza di duecento metri.

La commissione, ovvero il personale di supporto ad essa, cronometrera’ il tempo impiegato dai candidati e assegnera’ un punteggio secondo i criteri stabiliti nelle relative tabelle. Parte di provvedimento in formato grafico Il voto in RC e’ dato dalla media dei voti conseguiti in AE e CFCV. Parte di provvedimento in formato grafico I voti di AE e CFCV saranno attribuiti secondo i criteri e le modalita’ che saranno fissate in sede di riunione preliminare dalla competente commissione e resi noti ai concorrenti durante i primi giorni di tirocinio.

Parte di provvedimento in formato grafico Il voto in IP e’ dato dalla media dei voti conseguiti in AF e AM. Parte di provvedimento in formato grafico I voti di AF e AM saranno attribuiti secondo i criteri e le modalita’ che saranno fissate in sede di riunione preliminare dalla competente commissione e resi noti ai concorrenti durante i primi giorni di tirocinio.

Il numero delle prove potrebbe subire variazioni in base alle necessita’ organizzative e logistiche della Scuola sottufficiali di Taranto. L’eventuale variazione delle prove verra’ verbalizzata e ne verra’ data comunicazione al concorrente. 

Idoneita’ ad affrontare le attivita’ didattiche (IAD) 

|L’idoneita’ ad affrontare le attivita’ didattiche sara’ accertata | |mediante lo svolgimento di test comprendente dei quesiti nelle | |seguenti materie somministrate nel corso del tirocinio: | | corso di formazione/informazione in materia di tutela della | | salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (IAD1);

lezioni di storia della Marina Militare e Costruzioni Navali

Il voto in IAD e’ dato dalla media dei voti conseguiti nelle materie somministrate nel corso del tirocinio. Parte di provvedimento in formato grafico La tipologia di test finale, utile per l’attribuzione del voto in ciascuna materia, sara’ fissato in sede di riunione preliminare dalla competente commissione e reso noto ai concorrenti durante i primi giorni di tirocinio.».Questo decreto lo trovi QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento