Medaglia al merito di lungo comando personale in servizio e in congedo: modalità di compilazione e inoltro delle richieste di concessione

Persomil ha reso nota al circolare che disciplina le modalità di richiesta della “Medaglia al merito di lungo comando”.

Ai sensi dell’art. 841 del testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare (d.P.R. 15 maggio 2010, n.90), la Medaglia al merito di lungo comando è conferita agli Ufficiali e ai Sottufficiali dell’Esercito italiano, della Marina militare, dell’Aeronautica militare e dell’Arma dei carabinieri, in servizio o in congedo, che hanno raggiunto globalmente nei gradi ricoperti nel corso della carriera, anche in più riprese, i seguenti periodi minimi di comando di Reparto:

a. 20 anni per la medaglia d’oro;
b. 15 anni per la medaglia d’argento;
c. 10 anni per la medaglia di bronzo.

Il tempo valutabile per la concessione della medaglia è quello durante il quale il richiedente ha ricoperto uno degli incarichi riportati nei decreti del Ministro della difesa sottoriportati da ultimo nel decreto in data 30 luglio 2019 recante “Incarichi riconosciuti validi ai fini della concessione della Medaglia al merito di lungo comando”

Ai fini del raggiungimento dei periodi totali minimi, se nel computo risulta una frazione di anno, la frazione superiore a sei mesi si conta come anno intero mentre la frazione uguale o inferiore a sei mesi si trascura

Ai fini della concessione della Medaglia al merito di lungo comando restano pertanto riconosciuti validi i periodi già svolti negli incarichi di cui agli elenchi allegati ai decreti del Ministro della difesa 8 maggio 1997, 22 agosto 2013 e 1° luglio 2016, non ricompresi nel decreto del 30 luglio 2019 in ragione dell’avvenuta soppressione, cambio di denominazione o riconfigurazione ordinativa del Reparto comandato.

ISTRUZIONI PER L’INOLTRO DELLE RICHIESTE DI CONCESSIONE DELLA MEDAGLIA AL MERITO DI LUNGO COMANDO.

a. Inoltro delle richieste.
Il procedimento per la concessione della Medaglia al merito di lungo comando è attivato con presentazione di apposita istanza da parte del militare richiedente, redatta secondo il format in
allegato A, e dichiarazione sostitutiva concernente la posizione penale/disciplinare (allegato B)3

Il Comando di appartenenza:
1) riceve l’istanza;
2) cura la compilazione del prospetto contenente i periodi di comando svolti dal richiedente e
desunti dalla documentazione matricolare dell’interessato (allegato C in formato excel), riportando nello stesso esclusivamente gli incarichi utili ai fini della concessione
dell’onorificenza; ù

3) inoltra la suddetta documentazione alla Direzione Generale per il Personale Militare (D.G.P.M.) tramite gli Alti Comandi gerarchicamente sovraordinati.

Il Comando di appartenenza del richiedente è responsabile della verifica dei requisiti previsti nonché della corretta e completa compilazione della documentazione inoltrata.

Gli Alti Comandi, dopo aver verificato la correttezza e completezza delle proposte e aver rigettato all’Ente proponente le richieste irregolari, non redatte secondo quanto previsto dalla
presente circolare o relative a personale già insignito, provvedono ad inviare alla D.G.P.M., con lettera di trasmissione ed esclusivamente in formato digitale, la documentazione in
argomento (allegati A, B e C) e un file in formato excel contente l’elenco riepilogativo del personale da insignire (format del file excel e istruzioni di compilazione in allegato D).

Di massima, deve essere evitato l’invio di singole richieste prediligendo l’inoltro cumulativo delle stesse.
Relativamente agli Enti/Reparti interforze, le richieste (e i relativi elenchi riepilogativi) devono pervenire alla D.G.P.M. suddivise per Forza armata e con pratiche separate.

La Medaglia al merito di lungo comando di grado superiore sostituisce quella di grado inferiore; tra la concessione della Medaglia di grado inferiore e l’inoltro della richiesta relativa a quella di grado superiore devono intercorrere almeno 6 mesi.
Le richieste di concessione dell’onorificenza in parola pervenute alla D.G.P.M. con modelli e modalità difformi da quelli previsti non saranno prese in considerazione e non verrà, pertanto,
dato luogo alla concessione dell’onorificenza.

b. Concessione della Medaglia al merito di lungo comando al personale in congedo.

Il personale in congedo, in possesso dei previsti requisiti, può chiedere la concessione della Medaglia al merito di lungo comando tramite gli Enti deputati territorialmente competenti
(Centri Documentali, Comandi Marittimi/Capitanerie di porto, Comandi di Regione Aerea/COMAER, ultimo Comando di Corpo che ha amministrato il richiedente per l’Arma dei carabinieri) i quali provvedono ad istruire la pratica e a inviarla alla Direzione Generale con le stesse modalità riportate al precedente punto a..

CONFERIMENTO DELL’ONORIFICENZA E ATTESTAZIONI DI CONFERIMENTO

La D.G.P.M., esaminata la completezza delle richieste pervenute e la sussistenza dei requisiti previsti per il rilascio dell’onorificenza, provvede al conferimento della Medaglia al merito di lungo comando con determinazione del Dirigente preposto e al rilascio della relativa attestazione di conferimento.

Le attestazioni sono rilasciate esclusivamente in formato digitale e sono inviate all’Alto Comando che ha inoltrato la richiesta. Il grado riportato sulle predette attestazioni è quello riportato sulla richiesta pervenuta alla D.G.P.M. e, in ogni caso, quello posseduto al momento dell’istanza.

Non è possibile rilasciare copie di diplomi cartacei, anche se smarriti o deteriorati; per il tramite del Comando di appartenenza, è possibile, tuttavia, richiedere una “attestazione di avvenuto
conferimento”, da rilasciarsi in formato digitale.

REVOCA DELL’ONORIFICENZA E INCAPACITÀ A CONSEGUIRLA
Alla Medaglia al merito di lungo comando si applicano le disposizioni sulla perdita e sul riacquisto delle ricompense al valor militare, di cui al Libro IV, Titolo VIII, Capo III, Sezione III
del d.P.R. 15 marzo 2010, n. 90. Al verificarsi di una delle condizioni previste dall’art. 1425 del d.lgs. 15 marzo 2010, n. 66, i militari si trovano nello stato di incapacità a conseguire
l’onorificenza in argomento. Per saperne di più, clicca QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento