https://www.contocorrenteonline.it/2021/02/03/suicida-poliziotto-castel-volturno/

Dramma ad Ancona. Carabiniere suicida nella propria auto

Un carabiniere in servizio nella stazione di Collemarino, quartiere di Ancona, si è tolto la vita con la pistola d’ordinanza. .

Di seguito i comunicati stampa del LI.SI.PO e di UNARMA

Il Segretario Generale del Libero Sindacato Polizia (LI.SI.PO.) Antonio de Lieto ha dichiarato: “Il LI.SI.PO. tutto, si unisce all’immenso dolore della famiglia del carabiniere che si è tolto la vita.

Questa O.S. LI.SI.PO. ha sempre chiesto ai signori del “palazzo romano” un pool di psicologi a stretto contatto con gli operatori di Polizia, in modo tale da intervenire per tempo su qualsiasi situazione sospetta che l’appartenente alle Forze dell’ordine stesse vivendo, assicurando allo stesso modo il necessario supporto, al fine di evitare il verificarsi di qualsiasi atto drammatico.


Ad oggi, a giudizio del LI.SI.PO., – ha rimarcato de Lieto – non si sono visti i risultati sperati, il “virus suicida” la fa sempre più da padrone e il numero delle perdite nelle file delle Forze dell’ordine sale sempre più in alto, ormai si è perso il conto!!!

Il LI.SI.PO. – ha concluso de Lieto – auspica un intervento del Presidente del Consiglio Professor Mario Draghi, finalizzato a debellare definitivamente questa “strage silenziosa” che continua a mietere vittime tra gli operatori della sicurezza”.

UNARMA

«E’ un giorno tragico e struggente – si legge in una nota a firma di Paolo Petracca, segretario generale Unarma – quello in cui dobbiamo dire addio ad un amico, ancor di più se a portarcelo via sono fardelli che pesano silenziosamente sull’anima, fino a schiacciare sotto il loro peso quell’anelito di vita che ci spinge ad andare avanti, sia pur fra mille difficoltà, in questo nostro lavoro delicato e difficile.

E oggi viviamo attoniti un altro dramma, un altro ancora, mentre ci lascia l’ennesimo collega che non ce l’ha fatta. Il pensiero corre subito alla sua famiglia, cui ci stringiamo solidali e commossi, e a questa nostra grande famiglia dell’intero Comparto sicurezza e difesa, che in un’interminabile ecatombe silenziosa perde uno dopo l’altro tanti suoi figli».“

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento