CONTRATTO MILITARI TRIENNIO 2019- 2021: GLI ARRETRATI PER IL PERSONALE CESSATO NEL 2019 E 2020

 27 maggio 2022 1° Lgt. in pensione Antonio Pistillo
Col precedente articolo, in merito al rinnovo contrattuale, pubblicato su questo sito è stata esibita una tabella con l’indicazione delle somme lorde e nette, degli aumenti mensili e della stima degli arretrati relative al personale militare in servizio delle Forze Armate, in ipotesi di pagamento col il rateo stipendiale di giugno.

Con la seguente tabella, invece, si indicano gli importi che saranno corrisposti al personale cessato nel 2019 e 2020.

NSM IMMAGINE IN REGIME DI COPYRIGHT

Si ribadisce che il rinnovo del contratto avrà effetti anche sulla misura dei trattamenti di quiescenza del personale collocato in congedo dal 2 gennaio 2019 e il ricalcolo avverrà d’ufficio da parte degli enti di competenza.

Il trattamento di pensione sarà rideterminato:
 alla data del 1/1/2020, del 1/1/2021 e del 1/2/2021 per quelli cessati dopo il 1 gennaio 2019;
 alla data del 1/1/2021 e 1/2/2021 per quelli cessati dal 1 gennaio 2020 mentre, per quanto riguarda l’indennità di buonuscita e l’indennità supplementare della cassa, l’adeguamento contrattuale, di fatto, interesserà solo quelli cessati dal 2 gennaio 2021, in quanto la somma della prima tranche di adeguamento (dal 1/1/2019) e della seconda tranche (dal 1/1/2020) corrisponde, pressoché, a quanto già corrisposto come indennità di vacanza contrattuale che viene assorbita alla corresponsione degli aumenti.

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento