Cassa delle Forze armate verso il default. 270mila iscritti perderanno le indennità supplementari e assegni vitalizi

Nel 2022 la Cassa di Previdenza delle forze armate inizierà la fase del “default”. La notizia è stata data lo scorso 13 ottobre dallo stato maggiore della difesa nel corso di una riunione con i membri del Cocer, i sindacalisti con le stellette.

Il vertice militare ha sottolineato che senza un preciso intervento normativo l’istituto che oggi garantisce una sorta di previdenza complementare al personale militare è destinato ad andare in default a partire dal 2022.

La Cassa è un Ente di diritto Pubblico non economico, nato il 1 luglio 2010 e deriva dall’accorpamento delle preesistenti Casse militari costituite negli anni trenta per le esigenze previdenziali degli Ufficiali e Sottufficiali di ogni singola forza armata.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento