Tentano di evadere dal carcere di Brindisi , ma l’agente penitenziario lancia l’allarme.

Intorno alle 14 di oggi il pronto segnale di allarme lanciato da un agente di polizia penitenziaria ha fatto si’ che si sventasse una duplice evasione dal carcere di Brindisi, ubicato nella centrale arteria di via Appia.

A rendere noto l’episodio una nota del Sappe – il sindacato autonomo polizia penitenziaria – dalla quale si apprende che a tentare la fuga sono stati due detenuti uno di origini brindisine e l’altro marocchine, “i quali durante l’ora d’aria, hanno tentato di scappare dal carcere arrampicandosi dal cortile dei passeggi, rompendo la rete di protezione per poi salire sulla terrazza”. 



“Sfortunatamente – prosegue la nota del Sappe – per i due novelli ‘papillon’, l’agente di servizio ai passeggi ha subito notato quanto stava avvenendo, ed ha lanciato prontamente l’allarme. A questo punto – si spiega ancora – i fuggitivi vistosi scoperti hanno desistito, e sono ridiscesi da dove si erano arrampicati”.

Dalla nota del Sappe si apprende ancora che “uno dei due cosi’ scaltro nella salita, nella discesa e’ caduto facendosi male, tanto da essere portato presso il locale nosocomio per un controllo”.





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Condivisione

Lascia un commento