Storia di un fermo al posto di blocco: dottore, vada a casa e ci scusi per il disturbo

La storia pubblicata sul proprio profilo facebook che diventa virale. Protagonista un medico del Policlinico di Napoli.

Il professor Michele Davide Mignogna, specialista in malattie odontostomatologiche della Federico II di Napoli aveva appena staccato dal suo turno di lavoro e faceva rientro a casa.

Il militare dell’arma appena appreso del lavoro svolto dall’uomo, scatta sull’attenti , si scusa per avergli fatto perdere tempo e lo lascia proseguire. 

“Patente e libretto”,
dice l’agente come, chiedendogli anche il motivo del suo spostamento, come da prassi in questi giorni di restrizioni.

“Buonasera, esco dal lavoro, dal Policlinico, sono un medico”, risponde #Mignogna.
E a quel punto l’agente compie il gesto che commuove il dottore: “Il carabiniere porta la mano al berretto e con un saluto militare mi dice:
“Vada dottore, ci scusi per il disturbo, vada a casa a riposarsi e grazie di tutto’”.

Il medico ha raccontato sulla sua pagina Facebook tutta la sua emozione: “Mi sono emozionato, quel giovane ufficiale era diventato in quel momento il mio Paese, i miei pazienti, i miei studenti ed ha cancellato in un attimo tutta la mia stanchezza…”. ❤️
#tuttoandrábene 🇮🇹

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento