Sono trascorsi 30 anni dalla guerra del golfo. Intervista a Maurizio Cocciolone

Proponiamo l’interessante intervista de ” Il Capoluogo” all’ormai ex militare Maurizio Cocciolone, abbattuto mentre era a bordo di un Tornado con il Pilota Gianmarco Bellini.

Maurizio Cocciolone, 30 anni dopo: l’orgoglio e l’umiltà di un top gun forte e gentile

30 anni dopo la sua cattura, il top gun aquilano Maurizio Cocciolone si racconta, in esclusiva, al Capoluogo. Uno sguardo a questi 30 anni, a quello che è successo, a come è cambiata la sua vita: nessuna polemica e i ricordi, sempre vividi, che tornano alla mente.

Sono passati 30 anni esatti da quel “My name is Maurizio Cocciolone” che l’ha portata nelle case di tutti gli italiani, con un gran carico di angoscia. Che effetto le ha fatto questo anniversario e, in generale, gli anniversari di quell’evento?

Tralasciando i vari eventi celebrativi – in particolare quello del venticinquennale della liberazione del Kuwait che mi ha visto direttamente coinvolto ma cui, pur già nel bel mezzo del viaggio, non ho potuto partecipare a seguito di varie peripezie burocratiche (qualcuno si era dimenticato del visto) – lo vivo da anni come una giornata qualsiasi: senza patemi d’animo, traumi o sentimenti di orgoglio particolari. Per leggere l’intervista integrale, clicca QUI


Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione

Lascia un commento