SINDACATO COSP: “LIVORNO CASERMA” ALLOGGI DI AVVENTURA 1 SOLO BAGNO 1 SOLA DOCCIA X 12 PERSONE

Il  sindacato della Polizia Penitenziaria COSP denuncia la precarietà dei servizi all’interno della caserma che ospita gli agenti.

COMUNICATO STAMPA
AGENTI DI POLIZIA PENITENZIARIA ALLOGGIATI IN FATISCENTI INDECOROSE STRUTTURE(CASERMA),DODICI (12) POLIZIOTTI CON 1 SOLO BAGNO E 1 DOCCIA. FS-COSP BENESSERE DEL PERSONALE SOTTO ZERO, ATTENZIONE VERSO UMANITA’ PROPRI UOMINI E DONNE UN SOGNO E UNA CHIMERA PER L’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA CENTRALE ROMA E REGIONALE TOSCANA.
MASTRULLI “ INVIEREMO UNA NOTA ESPOSTO SINDACALE ALLA COMMISSIONE INTERNAZIONALE SUI DIRITTI UMANI DELLE PERSONE PER QUANTO ACCADE NELLE CARCERI ITALIANE AI NOSTRI LAVORATORI DELLA SICUREZZA.”


http://www.cospsindacato.it/2019/08/19/livorno-caserma-alloggi-di-avventura-1-solo-bagno-1-sola-doccia-x-12-persone/ DODICI (12) UOMINI SISTEMATI COME CASERMA AGENTI EX UFFICI DELLA BASE NAVALE DI GORGONA STRUTTURA SITUATA NEL PORTICCIOLO DI LIVORNO, GIA’ DI PER SE INACCETTABILE PER LE CONDIZIONI DELLA STRUTTURA DA SEMPRE CONTESTATA DAI NOSTRI AGENTI DELLA NAVALE MA CHE OGGI OSPITEREBBE 12 AGENTI PROVENIENTI DALLE SFAP(SCUOLA DI FORMAZIONE POLIZIA PENITENZIARIA) DAL RECENTE ULTIMO CORSO 175 ASSEGNATI A LIVORNO. DODICI (12) PERSONE COSTRETTI ALL’UTILIZZO DI UN SOLO BAGNO E UNA SOLA DOCCIA, CHI ARRIVA PRIMA, QUELLO FA I BISOGNI O SI PUO’ LAVARE, GLI ALTRI IN FILA INDIANA O CON IL NUMERINO ALLA MANO,FORSE, ATTENDONO IL LORO TURNO,SITUAZIONE NEANCHE NELLE PEGGIORI GALERE DELLA TURCHIA SI UTILIZZAVA TALE SISTEMA.


A DENUNCIARE TALE DISCUTIBILE SITUAZIONE DI INVIVIBILITA’ ALLOGGIATIVA DEI LAVORATORI DELLA SICUREZZA, E’ LA FEDERAZIONE SINDACALE CO.S.P. COORDINAMENTO SINDACALE PENITENZIARIO, LO FA ATTRAVERSO IL SUO SEGRETARIO INTERREGIONALE TOSCANA-UMBRIA SANTO DI PASQUALE DA SEMPRE ATTENTO ALLE VICISSITUDINI DI LAVORO,DEL BENESSERE E DEL SISTEMA RELAZIONI SINDACALI NELLA SEDE LIVORNESE DIMOSTRATESI NEL TEMPO MOLTO DISCUTIBILI SE NON ACCETTABILI, LO HA FATTO INVIANDO UNA NOTA SINDACALE N. 36-19/SR DEL 19 AGOSTO 2019(ALL.1),AL DIRETTOPRE DEL CARCERE DI LIVORNO, AL PROVVEDITORE REGIONALE DELLA TOSCANA E UMBRIA SEDE DI FIRENZE E ALLA DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE E DELLE RISORSE DIPARTIMENTO DI ROMA, RICHIEDENDO A TUTTI GLI INTERLOCUTORI, IMMEDIATI INTERVENTI E SOLLECITANDO LA CONSEGNA DELLA GIA’ ESISTENTE CASERMA DAL 2016 CHIUSA PER RISTRUTTURAZIONE MA NON SI CONOSCONO ANCORA IL TERMINE DEI LAVORO E L’EVENTUALE CONSEGNA DELLA STESSA PER RIDARE DIGNITA’ ABITATIVA AGLI OPERATORI DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DI LIVORNO E GORGONA SEDE DIPENDENTE DALLA CITTA’ LIVORNESE.
IL SEGRETARIO DELLA FS-COSP SANTO DI PASQUALE, DENUNCIA ANCHE LA SCARSA ATTENZIONE SUI COLLEGAMENTI DALLA SEDE ATTUALE DELLA CASERMA ALLA CASA CIRCONDARIALE DI LIVORNO, AGENTI,SCRIVE IL COSP, LASCIATI PRIVI DI MEZZI SE NON COSTRETTI, A RAGGIUNGERE A PIEDI ED IMPOIEGANDO UN TRAGITTO DI ALMENO 1 ORA PER RAGGIUNGERE IL POSTO DI LAVORO E VICEVERSA AL RITORNO IN CASERMA ATTESA LA MANCANZA ANCHE DI UNA MODESTA NAVETTA DELLA PENITENZIARIA, COME INVECE DA ANNI SI RISERVA PER I DIPENDENTI DEL DIPARTIMENTO A ROMA CHE TRASPORTA IL PERSONALE.
MASTRULLI: APPELLANDOCI ALAL COSTITUZIONE E ALLO STATUTO DEI ALVORATORI, SIGNOR MINISTRO DELLA GIUSTIZIA E SIGNOR CAPO DIPARTIMENTO SE CI SIETE, E CI TENETE CONCRETAMENTE AL VOSTRO PERSONALE IN DIVISA E DELLE FUNZIONI CENTRALI, BATTETE UN COLPO ALTRIMENTI SOLO LE DIMISSIONI,FORSE POTRANNO GIUSTIFICARE I TANTI MANCATI INTERVENTI SOLLECITATI DALLA FS-COSP ANCHE CON PUBBLICHE PARTECIPATE MANIFESTAZIONI COME QUELAL DEL 10 LUGLIO SCORSO A PIAZZA MONTECITORIO A ROMA CON OLTRE 600 MANIFESTANTI SOTOT IL PALAZZO DEL APRLAMENTO, MA SENZA MAI OTTENERE ADEGUATE SIGNIFICATIVE RISPOSTE!


MASTRULLI: SEMBRA CHE A LIVORNO SIAMO FIGLI DI UN DIO MINORE, 1 BAGNO PER DODICI PERSONE, 1 DOCCIA,NESSUNA NAVETTA E SOLO SOFFERENZE IN ATTESA CHE LE RPOMESSE DI INTERESSAMENTO POSSANO FINALMENTE UN GIORNO TROVARE CERTEZZA E CONCRETEZZA,QUI CONDIVIDO LA PIENA SOFFERENZA E LE ESTERNAZIONI DEL SEGRETARIO SANTO DI APSQUALE SUL TRATTAMENTO INDECOROSO RISERVATO A DONNE E UOMINI DLE CORPO IN QUESTA STRANA ITALIA E MOLTO PIU’ ANOMALA AMMINISTRAZIONE DELLO STATO (CARCERE). CONTINUA IL SEGRETARIO GENERALE NAZIONALE DELLA FS-COSP DOMENICO MASTRULLI “ INVIEREMO A BREVE UNA MISSIVA ALLA COMMISSIONE SUI DIRITTI UMANI DELLA CEDU A STRASBURGO SU QUANTO ACCADE DI PIU’ DISUMANO NELLE CARCERI ITALIANE SULLA POLIZIA PENITENZIARIA , DALLA SITUAZIONE DELLE CASERME ALLE MENSE,DAL VESTIARIO AGLI AUTOMEZZI,DAL TRATTAMENTO ECONOMICO ED ACCESSORIO NON LIQUIDATE ALLE MISSIONI E AGLI STRAORDINARI,SITUAZIONI CHE TERRORIZZANO LE ASPETTATIVE DI UOMINI E DONNE SERVITORI DELLO STATO GIA’ IMPIEGATI NELEL CRITICITA’ PENITENZIARIE,NEL SOVRAFFOLLAMENTO DETENTIVO,NELLA SCARSA PRESENZA DI RISORSE UMANE ED ECONOMICHE ED OGGI ANCHE ALLOGGIATIVA”.

UFFICIO STAMPA NAZIONALE FS-COSP
Rif. MASTRULLI 3355435878

Loading…


Loading…


Loading…

Condivisione

Lascia un commento