Si finse poliziotto della Digos per estorcere danaro a imprenditrice, militare rinviato a giudizio.

https://lanuovaferrara.gelocal.it/ferrara/cronaca/2020/07/20/news/militare-si-finge-agente-e-con-due-complici-tenta-un-estorsione-a-ostellato-1.39107134

Il militare fu arrestato nel gennaio del 2019. Con lui rinviate a giudizio altre due persone.

Era il gennaio del 2019 quando un sottufficiale dell’Aeronautica fu arrestato per aver tentato di estorcere denaro ad una imprenditrice di Ostellato, in provincia di Ferrara.

«Sono un poliziotto della Digos di Milano. Lei ha un debito da 150mila euro per dei lavori mal eseguiti dalla sua azienda». Questa fu la richiesta del militare alla donna, suffragata dalla presentazione di un tesserino, poi risultato falso, riportante la scritta “Ministero della Difesa”.

L’imprenditrice, una 62enne di Ostellato, non cadde nella trappola, anzi, insospettita chiamò il 112 dove le fu confermato che la Polizia dipende dal Ministero dell’Interno e non da quello della Difesa. La donna fu rassicurata al telefono dal militare di servizio e riuscì a non far trapelare nulla fino all’arrivo di una pattuglia dell’Arma.

In breve giunsero i militari del Radiomobile di Portomaggiore e il militare fu arrestato. Con lui finirono nei guai anche due fratelli, a quanto pare complici del tentativo di truffa. Per tutti l’accusa fu di “tentata estorsione”, mentre il militare dovrà anche rispondere di “sostituzione di persona”, “falsa attestazione” e “possesso di segni distintivi contraffatti”.

Qualche giorno fa,da quanto riporta  “La Nuova Ferrara”, sia il militare che i suoi complici sono stati rinviati a giudizio e saranno sottoposti  processo.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento