SAPPE: Militari in malattia, nessun controllo di iniziativa dell’INPS

Pubblichiamo l’articolo a cura del SAPPE ripreso in parte da “Il Messaggero”:

Inps e Ragioneria territoriale dello Stato sono d’accordo: il personale militare in malattia è con un piede dentro e un piede fuori dal sistema accentrato INPS (Polo unico) per la gestione e il controllo della situazione.

In linea di principio il personale delle Forze Armate (Esercito, Marina militare, Aeronautica militare), dei Corpi armati dello Stato (Guardia di Finanza e Carabinieri, Polizia dello Stato, Polizia Penitenziaria) e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco è assoggettato al Polo unico sulla medicina fiscale. Ma con una limitazione (“il piede fuori”) che non è presente per i dipendenti del settore privato.



SPIEGHIAMO MEGLIO
I controlli sullo stato di malattia dei lavoratori sono affidati al comparto pubblico e privato dell’INPS, per scoraggiare e scovare i cosiddetti furbetti, che in realtà, a ben qualificarli, sono furboni di tre cotte.

Il controllo è attivato in base a due motivi:

Su richiesta del datore di lavoro;
Per visite di ufficio dell’INPS senza che lo abbia chiesto l’azienda o l’Amministrazione.
Ma questa procedura con due diverse vie di approccio va bene per il settore privato. Non va bene per il comparto militare nel quale la malattia è segnalata ancora con il vecchio certificato cartaceo.



RISULTATO
E’ corretto il controllo richiesto dal datore di lavoro, ma non può esistere il controllo d’iniziativa dell’INPS.
Le Amministrazioni in caso di assenze dal servizio per malattia potranno richiedere visite mediche di controllo nell’ambito della normativa sul Polo unico della medicina fiscale e senza oneri a loro carico. Essi ricevono il certificato medico e provvedono alla scrematura: da una parte quelli che non destano dubbi, dall’altra quelli che è opportuno controllare.
Questi ultimi vanno segnalati all’INPS, chiedendo espressamente di attivare il corpo medico degli 007 per una visita al domicilio dell’assente.





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Loading…

Loading…

Condivisione

Lascia un commento