Ragazzo morì dopo una caduta dallo scooter nei pressi di un posto di blocco. Assolto il maresciallo dei carabinieri

http://www.italgiure.giustizia.it/xway/application/nif/clean/hc.dll?verbo=attach&db=snpen&id=./20200416/snpen@s10@a2020@n12295@tS.clean.pdf

Dopo un processo durato 9 anni è arrivata l’assoluzione per un militare condannato inizialmente per omicidio preterintenzionale. 

Il maresciallo dei carabinieri Giovanni Cunsolo è innocente. Secondo la Corte di Cassazione il militare ” non ha colpe” per la morte del giovane Massimo Casalnuovo,  avvenuta a Buonabitacolo nell’agosto del 2011.

Il 22enne cadde rovinosamente dallo scooter vicino ad un posto di blocco. La Cassazione dopo la condanna a quattro anni e sei mesi del militare in secondo grado per omicidio preterintenzionale, ha assolto da tutte le accuse.

Respinto quindi il ricorso delle parti civili. Una vicenda lunga e tortuosa alla quale hanno messo la parola fine gli Ermellini.

“E’ la fine di un incubo  durato nove anni – ha sottolineato l’avvocato del sottufficiale. E’ stata fatta giustizia nelle aule del tribunale e non quella della strada o mediatica. Siamo sereni ma comunque non c’è gioia perché non dimentichiamo la morte di un giovane”. 

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento