PRESIDENTE RIZZO SU CONFERENZA INTERPARLAMENTARE POLITICA ESTERA E DIFESA EUROPEA

“La Conferenza interparlamentare per la politica estera e di sicurezza comune e la politica di sicurezza e di difesa comune (IPC PESC / PSDC) che si è tenuta oggi in videoconferenza  “ha rappresentato un ulteriore passaggio di confronto ed approfondimento tra Commissione Europea e i rappresentanti dei parlamenti europeo e nazionali su temi vitali per le nostre comunità.”

Lo ha dichiarato Gianluca Rizzo, a conclusione dei lavori della conferenza IPC PESC/PSDC , a cui ha partecipato nella sua qualità di Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati.

“La necessità di un ruolo attivo della Ue e dei parlamenti – ha proseguito Rizzo- nel dare impulso ad una vera politica estera e di difesa del nostro continente è stata condivisa da tutti i relatori e gli intervenuti. In particolare sono le diverse crisi che si addensano sul Mediterraneo a richiedere uno sforzo coordinato ed unitario da parte di tutti gli attori europei.

“ Occorre risolvere per via pacifica e diplomatica – precisa il Presidente Rizzo- ma anche con determinazione nel pretendere il rispetto del diritto internazionale, il contenzioso aperto dalla Turchia sia nei confronti della Repubblica di Cipro che nei confronti della Grecia sullo sfruttamento delle riserve di gas naturale in mare.

Analogamente grande attenzione va prestata alla situazione in Libano Paese in cui opera il contingente Unifil a guida italiana e che si trova ad affrontare oltre che il mantenimento del cessate il fuoco con Israele, la gravissima crisi economica e gli effetti devastanti della recente esplosione nel porto di Beirut.”

“La vicenda migratoria infine – precisa Rizzo – non può essere affrontata dalla Ue scaricando il problema sui paesi europei che si affacciano sul Mediterraneo. Implementare le politiche di sostegno alla Tunisia e risolvere il conflitto in Libia attraverso un accordo generale di riconciliazione devono essere concepite come necessità vitali per tutta l’Unione Europea. “

“Da qui la necessità – conclude il Preside Rizzo –  che l’operazione EUNAVFOR MED IRINI, avviata il 1°aprile 2020 con la decisione PESC 2020/472, entri rapidamente in azione con la partecipazione di un numero crescente di Paesi europei. Alle buone intenzione devono seguire i fatti.”

La segreteria del Presidente
della Commissione Difesa
On. Gianluca Rizzo


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento