Peggiorano le condizioni del Sergente Maggiore Gianpiero Saglimbene. Il messaggio della moglie

Il messaggio di Barbara Rado, moglie del Sergente Maggiore dell’Esercito Italiano Gianpiero Saglimbene è di quelli drammatici. Il militare dopo un peggioramento delle metastasi a livello della colonna vertebrale, ha superato miracolosamente una complicanza su reni e vescica, ma la situazione appare ormai compromessa.



La donna, in un messaggio sulla bacheca del suo profilo fb, chiede a tutti di pregare per il marito:

intendo combattere fino alla fine con lui e per lui,affinché gli venga dato il sostegno per continuare la sua lotta!

Gianpiero – informa Barbara –  il 29 ha avuto una grave complicazione ai reni e vescica, che in seguito miracolosamente si è risolta quasi completamente, se non fosse che uno dei due reni è rimasto un po’ affaticato….la malattia ha continuato il suo lavoro,anche perché per varie complicanze, la chemioterapia è stata assunta per meno di un mese, a singhiozzo.



Anche se i protocolli che i medici propongono sono purtroppo i medesimi dello scorso anno (nello stesso periodo) e cioè che non c’è nulla da fare, a parte l’accompagnamento alla morte con alcuni farmaci; lui è riuscito a dire ,seppur con un filo di voce,che intende continuare a lottare per la sua vita fino alla fine!

È inutile dirvi il mio pensiero, già lo immaginerete, ma per chi ancora non lo sa; intendo combattere fino alla fine con lui e per lui,affinché gli venga dato il sostegno per continuare la sua lotta!
Nessuno può togliere il diritto alla vita, il diritto di scegliere se combattere o mollare!
Finché lui lo vorrà!


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento