Moglie e marito comandanti, un’altra donna alla guida della Guardia Costiera

Procida. L’onda rosa continua a bagnare il porto di Procida. Ieri si è insediato il nuovo comandante della Guardia Costiera isolana. Ancora una donna: è Paola Scaramuzzino che segue la rotta tracciata nel 2011 da Flavia La Spada e seguita, successivamente, da Sabrina Di Cuio che, appunto, ieri ha lasciato il Circomare isolano per approdare al Comando Generale del Corpo, a Roma.

La cerimonia del passaggio delle consegne del circondario marittimo si è svolta nella sala del consiglio comunale, in via Libertà, con l’intervento dell’ammiraglio Arturo Faraone, Direttore Marittimo della Campania e comandante della Capitaneria di Porto di Napoli e del sindaco isolano Raimondo Ambrosino. Presenti autorità civili e militari, l’associazione nazionale marinai d’Italia, circoli marittimi, numerosi cittadini.

Il tenente di vascello Paola Scaramuzzino ha 33 anni. È sposata con il collega Marco Ruberto (nuovo comandante della Capitaneria di Porto di Pozzuoli), ha un figlio. Nata a Milano, ha conseguito la maturità linguistica umanistica nell’estate del 2003. Nello stesso anno è entrata, con concorso pubblico, nell’Accademia Navale di Livorno, dove ha conseguito la laurea triennale e poi magistrale in Scienze del governo e dell’amministrazione del mare.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento