Napoli, guerriglia in città e scontri con la Polizia. Conestà (Mosap): «No scarica barile, i poliziotti non sono pupazzi»

«Gravissimo e allo stesso tempo prevedibile quanto avvenuto a Napoli. Adesso però non si può lasciare tutto nelle mani della polizia. Serve una forte presa di posizione da parte delle istituzioni e il Governatore De Luca deve comprendere che i poliziotti non sono soldatini di piombo».

Commenta così Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (MOSAP), quanto avvenuto ieri sera a Napoli.

«Il disagio e il periodo difficile che sta vivendo il nostro Paese, non può legittimare i facinorosi e professionisti del disordine a inveire contro le Forze dell’Ordine, anch’esse esposte al contagio e con famiglie a casa che le aspettano.

Per questo motivo – dice Conestà – chiediamo provvedimenti durissimi nei confronti di chi si rende responsabile di questi gesti. Manifestare il proprio dissenso è un diritto costituzionalmente garantito, ma la costituzione dice anche che deve venire in maniera pacifica e senza armi.
Tutto il contrario di quanto avvenuto ieri» ha concluso.

Roma, 24 ottobre 2020
METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento