Morte improvvisa di un militare. Aveva solo 39 anni. Nel 2004 rimase ferito in Iraq

Il corpo senza vita di Gianfranco Gallizia, fuciliere della Marina Militare, è stato ritrovato a Torre Canne.

Gianfranco Galizia, originario di Ostuni (Brindisi), era noto alle cronache per essere rimasto ferito in un attentato in Iraq nel lontano 2004. Inviato in missione con il  battaglione San Marco, il graduato si trovò nel mezzo di un’imboscata tesa dai terroristi.



Gli spari  piovevano da ogni lato – raccontarono i commilitoni – esplosioni, schegge di mortaio e Rpg sparse ovunque.  Gallizia all’epoca rimase ferito insieme ad altri 15 militari, ma se la cavò. Nella battaglia purtroppo morì il caporale dei lagunari Matteo Vanzan.

Ieri il ritrovamento del suo corpo senza vita, probabilmente per colpa di un infarto. Sul caso comunque gli inquirenti mantengono il massimo riserbo e la Procura della Repubblica di Brindisi potrebbe disporre l’autopsia per accertare le cause della morte.





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Loading…

Loading…

 

Condivisione

Lascia un commento