Militare dell’ Esercito trovato in possesso di armi e anabolizzanti. Sospeso dal servizio

Lo scorso 8 febbraio un militare dell’Esercito Italiano è stato arrestato perché trovato in possesso di una pistola e di farmaci anabolizzanti.

La perquisizione è scattata in seguito ad una indagine volta ad individuare la presenza di armi in un’abitazione , probabilmente in seguito ad una segnalazione giunta alla sezione “Falchi”.



Da quanto si apprende da Pupia.it, gli agenti della Squadra mobile di Caserta, dopo essere entrati nell’abitazione del Caporal Maggiore 33enne, hanno rinvenuto una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa , oltre al relativo caricatore contenente 7 proiettili. Rinvenuti inoltre altri 40 proiettili dello stesso calibro e 2500 farmaci anabolizzanti per un valore stimato di 100mila euro.

Il militare è stato denunciato per commercio illegale di farmaci anabolizzanti  e sottoposto al regime degli arresti domiciliari per detenzione illegale di pistola clandestina con relativo munizionamento.L’arresto dovrà essere convalidato. <Intanto l’Esercito lo ha sospeso dal servizio in via precauzionale.





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI


Condivisione

Lascia un commento