Maresciallo dei carabinieri trovato morto. Aveva 40 anni

Il  corpo di un maresciallo Capo dei carabinieri  è stato trovato privo di vita a Foce Verde, in provincia di Latina. Le ipotesi iniziali conducono al suicidio, anche se nel 2019 il militare era stato minacciato di morte.

.A.D., 40 anni, maresciallo dei  carabinieri in forza alla caserma Tor Tre Teste della Compagnia Casilina di Roma, è morto in seguito ad un colpo di pistola. Lo ha notato un passante lo scorso sabato. Il corpo dell’uomo era riverso a terra sotto un ponte.

Per ora l’ipotesi prevalente è quella del suicidio, ma da quanto riporta “Il Messaggero”, il militare nel 2019 aveva ricevuto una busta al cui  interno, oltre a dei proiettili, vi era anche una lettera di minacce di morte per lui e la sua famiglia. Della vicenda si stanno ora occupando gli investigatori della Squadra mobile di Latina e la Procura pontina.

Nel 2017 il militare si era candidato come sindaco nel paese di Labico, in provincia di Roma, e riuscì ad entrare nel consiglio  comunale.

Questo è il secondo episodio dai contorni poco chiari accaduto nel 2021.

Dopo la morte di un Caporal Maggiore dell’Esercito ( leggi QUI ) , il presunto suicidio del maresciallo dei carabinieri potrebbe portare a 2 il numero delle morti dall’inizio del 2021.

Il cordoglio del Sindaco di Labico Danilo Giovannoli su Facebook

“Sono davvero scosso dalla notizia della prematura scomparsa del Consigliere Antonio Dell’Omo. Davvero non ci sono parole. Condoglianze alla famiglia”.

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione

Lascia un commento