Maresciallo A.M. trasforma alloggio di servizio in B&B – Aggiornamento….

BARI – Chissà la faccia dei suoi commilitoni che hanno compilato la relazione di servizio, e che avevano notato quello strano viavai: nell’alloggio siciliano di un maresciallo barese dell’aeronautica, frotte di turisti (e turiste) scaricavano valigie, scendevano e salivano le scale, osavano – addirittura – affacciarsi al balcone.

La casa, un comodo bilocale di Siracusa, affittata al militare per motivi di servizio, era stata trasformata in un bed and breakfast. Ma, dice la Cassazione, non è reato.La vicenda riguarda A.G., 36 anni, è si è conclusa qualche settimana fa con la sentenza della Suprema corte che ha mandato assolto il sottufficiale dall’accusa di truffa militare perché il fatto non sussiste.

Trasformare un alloggio di servizio in casa vacanze, insomma, è una violazione al contratto di affitto stipulato tra il militare e l’amministrazione della Difesa: questo perché – hanno scritto i giudici della Cassazione (Prima sezione, relatore Bonito), la bella pensata del maresciallo barese non ha cagionato un «danno patrimoniale o economico» alle casse dello Stato o ad altri militari.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento