Licata, la Guardia costiera sequestra la rete e loro inseguono e abbordano la motovedetta per riprendersela: arrestati

La Guardia costiera sequestra loro le reti da pesca per una serie di irregolarità, e loro per tutta risposta inseguono i militari e abbordano la motovedetta per riprendersi le attrezzature. Non potevano che finire in manette i due pescatori licatesi protagonisti dell’episodio.

-Ad arrestarli sono stati gli stessi militari della Capitaneria di porto e i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della Compagniadi Licata.

In manette sono finiti Agostino Curella, 34 anni e Orazio Sortino di 28 anni, tutti e due pescatori e personaggi noti alle forze dell’ordine. I due sono stati arrestati per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento