La Procura militare archivia il caso ” Alloggio di servizio della Trenta”

“Adnkronos”La Procura militare di Roma ha archiviato il fascicolo aperto, a modello 45, senza indagati né ipotesi di reato, dopo le notizie di stampa sull’appartamento di servizio assegnato a Elisabetta Trenta quando era ministro della Difesa e che l’esponente grillina aveva mantenuto anche al termine del suo incarico, dopo la riassegnazione dell’alloggio al marito militare. A quanto si apprende non sono state infatti ravvisate ipotesi di reato militare.



La stessa Trenta lo scorso 5 gennaio 2020 aveva annunciato il trasloco imminente:

Cari amici,
Vi scrivo per comunicare che il 9 Gennaio ci sarà il tanto discusso trasloco dal famoso ”Appartamento di Stato”, come è stato definito da alcuni Media, che porrà – speriamo – fine a questa squallida storia di fango mediatico.

Al riguardo, negli ultimi giorni sono stata contattata da diverse testate, a cui ho chiesto di attendere la mia conferenza stampa nella quale avrei fornito tutti i dettagli. Il gesto è stato interpretato come una fuga o un cercare di prendere tempo, tanto che proprio oggi è uscito un ennesimo attacco. Ripreso addirittura dal TG2. Niente di più falso. Come avevo promesso il trasloco è già in corso..



Sapete bene che non mi piace annunciare cose che ancora non sono avvenute. Sono una persona pragmatica e rispettosa. Ritengo, quindi, che le comunicazioni con i cittadini e i Media siano sempre doverose. Ma a patto che ci sia effettivamente qualcosa di concreto da condividere. L’evolversi degli eventi, però, mi ha costretta ad agire diversamente.

Ho deciso di condividere qui con voi tutti questa “notizia”, in modo che non ci siano ulteriori “incomprensioni” o strumentalizzazioni. Aggiungo, per chi lo avesse dimenticato, che a Natale è festa per tutti, anche per i traslocatori.
Ribadisco…per chi continua a fare sciacallaggio, che non sto occupando nulla al di fuori delle regole e che il Ministro Guerini si è espresso in proposito ma…nessun giornale ha dato la notizia.




Colgo l’occasione di questo post anche per occuparmi di qualcosa che ritengo più serio: e cioè ringraziare ancora una volta i nostri militari e le loro famiglie, in Italia e all’estero, per tutti i sacrifici che stanno facendo affinché noi tutti possiamo vivere più sicuri. A maggior ragione in un periodo delicato come questo per la stabilità internazionale. Grazie dal profondo del cuore. Viva le Forze Armate, Viva l’Italia!

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Loading…


Loading…

Condivisione

Lascia un commento