In Giappone riaprono le scuole. L’Avigan ritirato dal commercio e reperibile solo negli ospedali

Il Giappone inverte la tendenza. Mentre in occidente chiude tutto, il Ministro della Pubblica Istruzione giapponese Koichi Hagikuta oggi ha annunciato la riapertura delle scuole. Il ministro ha emanato un provvedimento contenente le nuove linee guida da tenere in classe prima, durante e dopo la fine delle lezioni. 

Alunni, insegnanti, addetti alla refezione e alle strutture scolastiche, prima di andare a scuola dovranno verificare la propria temperatura corporea.Gli ingressi alle attività didattiche dovranno avvenire in maniera disciplinata, non dovranno esserci assembramenti e dovrà essere garantita la ventilazione dei locali.



Tutti dovranno indossare le mascherine e gli insegnanti dovranno insegnare agli alunni il corretto utilizzo dei DPI . Nel provvedimento sono presenti anche le linee guida da seguire nel caso in cui venga rilevato un contagio all’interno di una classe e l’eventuale messa in quarantena di tutta la struttura scolastica.

Intanto il farmaco Avigan (favipiravir) , finito alle cronache dopo il video di un ragazzo italiano che  lavora in Giappone ( clicca QUI), è stato ritirato da tutte le farmacie giapponesi e viene fornito solo ed esclusivamente negli ospedali. La sua efficacia a lungo termine è ancora tutta da verificare, mai i test sono incoraggianti. Continua

POTREBBE INTERESSARTI :AVIGAN:FARMACO CHE FUNZIONA CONTRO IL CORONAVIRUS O BUFALA?ECCO COSA ABBIAMO SCOPERTO


Nel contempo l’AIFA ha dato l’ok definitivo alla sperimentazione del medicinale in Italia. La notizia è stata resa nota dallo stesso Ministro della Salute Speranza subito dopo l’incontro con il direttore dell’Agenzia del farmaco Magrini.

Inizialmente si valuterà  l’impatto del farmaco nelle fasi iniziali della malattia. In Europa l’utilizzo dell’ Avigan non è consentito.In Giappone il farmaco viene utilizzato dal lontano 2014 per il trattamento di forme di influenza “resistenti”. Non resta quindi che incrociare le dita e sperare che funzioni davvero.

POTREBBE INTERESSARTI: AVIGAN C’E’ L’OK DELL’AIFA.DADOMANI POTREBBE INIZIARE LA SPERIMENTAZIONE.




 

 

Condivisione

Lascia un commento