Il Sergente maggiore dell’ Esercito Giampiero Saglimbene continua a lottare

Continua la lotta contro la malattia del Sergente Maggiore Giampiero Saglimbene. Le notizie che giungono dal profilo facebook della moglie del militare, Barbara Rado, non sono delle migliori, ma Giampiero  non molla. Dovrà affrontare diverse cure, tra le quali almeno una chemio. 

Giampiero dopo essersi ammalato, riuscì,tramite un appello della sua famiglia,  a raccogliere su  facebook una cifra stratosferica superiore a 600mila euro, necessaria per pagare l’operazione che avrebbe effettuato negli Stati uniti dal luminare dott. Kato.

Il militare dopo un delicatissimo intervento venne dimesso, era l’ agosto  2019. Purtroppo a distanza di  5 mesi l’esito dell’ultima tac di controllo ha evidenziato un ritorno della malattia.

Tratto dal profilo fb di Barbara Rado: ↓



“Gianpiero ha fatto tac di controllo il 07/01/2020. I risultati questa volta non sono stati dei migliori, purtroppo la malattia ha ripreso il suo corso. Giovedì scorso, con l’oncologo abbiamo discusso della tac e il responso è stato che la malattia ha colpito delle vertebre, polmoni (in modo da non compromettere la loro funzionalità) e nuovamente il fegato (però anch’esso senza compromettere la sua funzionalità).

Io ho proposto una terapia, qui in Italia, ed oggi facendo un consulto con lo specialista, ci ha detto che non è indicata per lui. Inoltre ieri alle 4:16 am, l’oncologo newyorchese, dott. Ingham, ci ha comunicato che Gianpiero quanto prima deve iniziare la chemioterapia, onde evitare di perdere il terreno guadagnato dal dott. KATO.

In concomitanza dovrà fare anche radioterapia alla schiena. Detto ciò, noi non ci perdiamo d’animo. Si continua a tener duro con l’aiuto del Signore! A voi tutti, chiediamo se possibile, una preghiera. Vi ringraziamo del vostro sostegno e vicinanza che come sempre ci dimostrate!
Un abbraccio forte a tutti voi”.

Auguri  Giampiero, non mollare!!!!

La redazione di NSM 





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

loading…



Loading…


Loading…


Loading…

Condivisione

Lascia un commento