Il pianto di Matteo Luddeni. Il militare che ha percorso 635 km “a piedi” per raccogliere e donare fondi contro i linfomi

La stoira di Matteo Luddeni, militare dell’Esercito Italiano, sta facendo il giro dei social. Un gesto bellissimo che è stato ripreso dall’ Ospedale Bambinogesù, dalla regione Lazio e dallo stesso Esercito Italiano.

La raccolta era iniziata lo scorso 27 luglio 2020. L’iniziativa del soldato dellìEsercito era iniziata così:

Ricominciamo a sorridere insieme

Ciao a tutti mi presento per chi non mi conoscesse,mi chiamo Matteo Luddeni. Sono arrivato ad un punto della mia vita che ho sentito il bisogno di staccare un po’ e prendermi del tempo. Ho deciso, quindi, di intraprendere un cammino di 635km che inizierà il giorno 07-08-2020 partendo da Bolzano fino ad arrivare all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (RM), un cammino che durerà all’incirca dai 15 ai 20 giorni. Il tutto sarà documentato quotidianamente tramite i miei profili social, Instagram e Facebook. Durante questo cammino, sarà attiva una raccolta fondi, in quanto ho deciso di devolvere il ricavato per la lotta contro i linfomi, all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma (sarà documentata anche la somma raggiunta e il versamento che verrà poi fatto all’ospedale). Aiutatemi ad aiutare il prossimo per una vita migliore, condividete e seguitemi.( LINK)

L’Esercito , sulla propria pagina Twitter, ha elogiato il militare:

Una storia bellissima fatta di altruismo e amore per il prossimo! Il soldato Matteo luddeni ha percorso circa 635 km a piedi da Bolzano all’Ospedale
@bambinogesu di Roma e raccogliere fondi da destinare alla lotta ai linfomi.

Bravissimo Matteo! #EsercitoItaliano #noicisiamosempre

L’Ospedale Bambingesù gli ha dedicato un’intera pagina sul proprio  portale, nella quale il militare viene immortalato nel momento dell’ arrivo e si lascia andare ad un pianto di liberazione. Un gesto davvero stupendo in favore dei bimbi affetti da questo terribile male.

L’avventura di Matteo – scrivono dall’ospedale – è cominciata il 7 agosto scorso, è stata documentata giorno dopo giorno sui suoi profili social (Facebook e Instagram): con qualsiasi condizione atmosferica, talvolta non trovando neanche da mangiare o da dormire, ha attraversato mezza Italia per portare a termine la sua missione solidale. Ieri è arrivato in Ospedale con un piede dolorante a causa di una infiammazione al tallone, ma ha percorso senza scoraggiarsi i chilometri che lo separavano dalla meta: sostenere i bambini malati nel loro cammino verso la guarigione.

Il militare ha superato i 9mila euro. La raccolta terminerà oggi 30 agosto, quindi chi  volesse partecipare, può farlo da questo  LINK.

 


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento