Guerini: bene stanziamento 100 milioni di euro per la Difesa e incremento personale Strade Sicure

http://www.bellunopress.it/2020/02/27/suicidi-nelle-forze-armate-il-fenomeno-allattenzione-del-vice-presidente-della-commissione-de-menech/

Al termine del Consiglio dei  Ministri di ieri, 13 maggio 2020, il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha commentato positivamente l’approvazione dello schema del decreto-legge “Rilancio”.

“Sono profondamente fiero e orgoglioso del prezioso contributo che le Forze Armate stanno fornendo al Paese e la Difesa potrà contare su un pacchetto aggiuntivo di disposizioni del valore complessivo di circa 100 milioni di euro che permetteranno sia di supportare più efficacemente lo sforzo per il superamento dell’emergenza COVID-19 – ha dichiarato il Ministro – sia di preparare lo strumento militare ad affrontare al meglio eventuali analoghe sfide future” 



“Molti dei provvedimenti approvati oggi – ha sostenuto Guerini – serviranno a superare i problemi causati da questa crisi sanitaria, ora è necessario un vero e proprio rilancio perché il Paese ha bisogno di ripartire”.

Sono previste misure che consentono il prolungamento della ferma dei volontari non in servizio permanente, per salvaguardare l’operatività delle Forze Armate a seguito della sospensione dei reclutamenti determinata dalla pandemia, nonché di gestire in maniera semplificata la ripresa dei concorsi e dei corsi interrotti o differiti per la medesima ragione”.



“Per il personale dell’operazione “Strade Sicure” – ha continuato il Ministro  – orientato a concorrere su tutto il territorio nazionale al contenimento della diffusione del COVID-19, viene incrementato fino al 31 luglio 2020 di 500 unità, da sommare alle 7303 al momento impiegate, potendo anche fruire per tutto il periodo di un tetto mensile di straordinario individuale pari a 40 ore. Sono state infine garantite risorse integrative per lo straordinario ai medici e agli infermieri militari nonché al personale delle sale operative che coordinano le attività emergenziali”.

“Nel decreto approvato viene assicurato un ulteriore potenziamento delle infrastrutture e delle attrezzature del servizio sanitario militare, tra cui la valorizzazione dei tre ospedali militari di riferimento: il Policlinico Militare del Celio e quello di Milano a Baggio dell’Esercito e il Polo della Marina Militare a Taranto. Nonché l’arruolamento temporaneo di 70 medici e 100 infermieri a favore delle Forze Armate e dell’Arma dei Carabinieri aggiuntivi rispetto a quelli già autorizzati”.

“La Difesa – ha sottolineato Guerini – ha svolto un ruolo determinante al servizio dei cittadini e valorizzerà ancor più la capacità sanitaria e oltre alla recente assunzione di sei biologi per il Dipartimento di medicina sperimentale del Celio, sarà potenziato anche l’Istituto chimico farmaceutico militare di Firenze, in prima linea dall’inizio di questa emergenza, con l’acquisto di ulteriori macchinari”.

Inoltre – ha concluso Guerini – è stato previsto l’innalzamento da 1.000 a 2000€ del bonus babysitting a favore degli operatori sanitari, nonché personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19″.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento