Il Generale Pappalardo fa sul serio: “L’11 settembre destituiremo il governo”

Non è una novità che la situazione lavorativa italiana ha creato dei malcontenti popolari, spesso sfociati in episodi di intolleranza nei confronti dei più deboli, e purtroppo anche in razzismo nei confronti dei migranti, a cui si associa una generale insoddisfazione nei confronti del governo. Continua ↓

Il tema più dibattuto è quello dell’immigrazione, un problema reale in quanto non disponiamo né delle strutture né del personale adeguato ad ospitare ed accogliere l’enorme massa di migranti che giungono a getto continuo sulle nostre coste. Il malinteso comune, però, è che questo problema organizzativo sia direttamente legato alla mancanza di lavoro ed al peggioramento delle condizioni di vita.Continua ↓

A sfruttare questo clima di tensione ci sono sia rappresentanti politici nazionali, come i membri della Lega, che movimenti popolari come quello sostenuto dall’ex generale dei Carabinieri Pappalardo. Da qualche tempo a questa parte il Generale incita alla sommossa popolare ed il prossimo 11 settembre è prevista una marcia fino a Montecitorio con la quale gli aderenti chiederanno le dimissioni al governo vigente, colpevole a loro dire di favorire gli immigrati e le aziende straniere.

Per leggere il resto dell’articolo clicca   QUI 

mentre QUI puoi vedere il video nel quale l’ex generale annuncia l’evento dell’11 settembre

Condivisione

Lascia un commento