Firenze: arrestati due carabinieri accusati di aver chiesto una mazzetta.

La professionista: “mi sento di dire di confidare nelle forze del’ordine nel territorio. Denunciare paga. Queste cose non devono più succedere.

I due militari si sarebbero avvalsi dell’aiuto di un terzo complice, un conoscente che avrebbe fatto da intermediario. Anche lui è finito agli arresti.

L’accusa è di concussione, cioè avrebbero chiesto denaro (secondo l’accusa si parla di 15 mila euro) a una dentista di Lastra a Signa. Per questo due carabinieri del Nas di Firenze sono stati arrestati in flagranza di reato in seguito agli sviluppi di una denuncia da parte di uno studio odontoiatrico. In manette è finito anche un terzo presunto complice.



Le indagini che hanno fatto scattare gli arresti sono partite dopo la denuncia presentata dalla titolare di uno studio di Lastra a Signa (Firenze), alla quale, secondo quanto appreso, i militari avrebbero chiesto di pagare la somma di diverse migliaia di euro. Le operazioni sono state condotte dai carabinieri della compagnia di Signa.

I tre arrestati si trovano in carcere in attesa dell’udienza di convalida fissata lunedì prossimo, 4 maggio. Di seguito il servizio video del TGR Toscana ( clicca QUI)


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento