FI: si aumentino stanziamenti per straordinari comparto sicurezza

(askanews) – Il governo deve rispettare l’ordine del giorno approvato in commissione che prevede l’aumento delle risorse per pagare gli straordinari agli operatori del “comparto sicurezza-difesa”. E’ quanto si legge in una nota del gruppo di Forza Italia al Senato.




“Solo Forza Italia si è ricordata delle forze armate impegnate in tutte le città e su tutto il territorio nazionale per l’emergenza Coronavirus. Abbiamo chiesto e ottenuto con l’approvazione di un odg a prima firma del senatore Maurizio Gasparri e sottoscritto dal presidente del gruppo, Anna Maria Bernini, e dai senatori Pichetto Fratin, Moles, Siclari, Damiani, Fantetti, Saccone, Mallegni, Causin, Minuto, Berardi, che venissero aumentati gli stanziamenti per gli straordinari di tutto il comparto sicurezza-difesa, cioè Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia penitenziaria, Vigili del fuoco, e di tutte le Forze Armate che stanno contribuendo in maniera eccezionale in questa fase, occupandosi anche delle cose più dolorose, come il trasporto delle salme, concorrendo al controllo del territorio insieme alle altre forze di polizia e alla polizia locale, che Forza Italia ha menzionato nell’odg”.

“In sostanza – prosegue la nota – abbiamo chiesto e ottenuto che si aumentassero i fondi per gli straordinari di tutto il comparto sicurezza – difesa, comprese le polizie locali, ma che in particolare si riconoscesse l’impegno delle Forze Armate, così come avevano richiesto gli organi di rappresentanza, soprattutto dell’Esercito che è tra le Forze Armate quello più impegnato”.




“Solo grazie a Forza Italia – prosegue la nota – questo tema è entrato in Commissione e su questo il governo si è impegnato, soprattutto dopo i ripetuti interventi del senatore Gasparri in sala Koch dove è riunita la Commissione Bilancio. Forza Italia si ricorda del comparto sicurezza-difesa in ogni momento e ha accolto un grido di dolore che ha visto invece gli altri partiti distratti. Ora attendiamo dal governo atti conseguenti nel decreto che verrà varato nel mese di aprile. Del resto dovranno passare in questa Commissione dove si sono impegnati ad accogliere il nostro ordine del giorno e la nostra richiesta”.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Condivisione

Lascia un commento