FESTA DELLA REPUBBLICA – RIZZO (M5S) : “ ABBRACCIO CORALE DI TUTTI GLI ITALIANI”

Roma, 02 Giugno 2020 “Oggi festeggiamo la festa della Repubblica in modo più dimesso ma non meno solenne. Il 2 giugno del 1946 rappresenta infatti il giorno in cui gli italiani – e per la prima volta nella storia d’Italia anche le italiane – ripresero nelle proprie mani il destino del Paese esercitando il diritto di voto nel referendum tra repubblica e monarchia ed eleggendo l’Assemblea Costituente.

Era un Paese distrutto dalla guerra e da 20 anni di dittatura, ma che aveva voglia di vivere e di riscattare quella dignità nazionale calpestata da troppi errori/orrori. Le italiane e gli italiani scelsero di voltare pagina archiviando la monarchia dei Savoia e votando per la Repubblica.” E’ quanto afferma, in una nota stampa, Gianluca Rizzo, Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati. 

Oggi – prosegue il Presidente Rizzo – che siamo alla vigilia della riapertura della libera circolazione delle persone tra le nostre regioni, dopo lo stop dovuto all’emergenza Covid-19, possiamo farci forza di quella volontà che spinse il popolo italiano a ricostruire il Paese e con esso le libere istituzioni che sono alla base della nostra democrazia.


L’impegno che la Repubblica ha davanti è scritto nei principi fondamentali della nostra Costituzione e che ci parlano di libertà, diritto al lavoro, alla salute, all’istruzione, alla pace ed a valorizzare e godere dell’enorme patrimonio artistico, ambientale e culturale che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo.”

Nel momento in cui le norme sanitarie di prevenzione – conclude Rizzo- ci chiedono quel distanziamento tra le persone per impedire al virus di prendere di nuovo terreno, non dobbiamo dimenticarci di stringerci tutti in un ideale e corale abbraccio affinché gli italiani e  le italiane si sentano parte determinante e costituente della Repubblica. 


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento