Espulsa dalla Polizia per un tatuaggio rimosso. L’appello video della (ex) poliziotta

Arianna Vigorito

Non si arrende Arianna Vigorito, l’agente della Polizia Italiana espulsa in seguito alla sentenza del Consiglio di Stato, apice di una querelle giudiziaria durata fin troppo e che sfortunatamente l’ha vista soccombere.

La donna ha perso il posto di lavoro per un tatuaggio che ormai aveva rimosso con il trattamento laser.

Sorte diversa era toccata invece ad una Poliziotta della Penitenziaria, alla quale il Tar aveva dato ragione ( leggi  QUI). Due pesi e due misure vien da pensare. 

L’agente chiede di essere reintegrata, altrimenti,come ultima possibilità, sarà costretta a ricorrere alla CEDU ( Corte Europea dei Diritti dell’Uomo). Di seguito il suo disperato appello:


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento