Esercito: la licenza ordinaria disposta d’ufficio verrà convertita in “licenza straordinaria per temporanea assenza dal servizio.

Il tema delle licenze in epoca Covid-19 ha creato non pochi problemi in ambito militare. In molti, tra Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri, hanno ricevuto  disposizioni non proprio attinenti a quanto disposto dalle normative di settore.

Né è emerso un quadro che in diversi casi potrebbe interessare l’autorità giudiziaria, poiché l’imposizione della licenza d’ufficio, in assenza di una legittima richiesta dell’interessato, potrebbe configurarsi ad esempio nell’ abuso in atti d’ufficio, ovvero quel delitto che commette il pubblico ufficiale o l’incaricato di pubblico servizio il quale, nello svolgimento delle funzioni o del servizio, in violazione delle norme di legge o di regolamento, ovvero omettendo di astenersi in presenza di un interesse proprio o di un prossimo congiunto o negli altri casi prescritti, intenzionalmente procura a sé o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale ovvero arreca ad altri un danno ingiusto.



Come avevamo più volte spiegato, le assenze dalle caserme erano state disciplinate da diverse disposizioni emanate dagli Stati  Maggiori,  eppure in diversi casi sembra che i comandi anziché somministrare i previsti istituti di “Lavoro Agile” o di “Licenza Straordinaria per Temporanea assenza servizio”, “invogliassero” il personale dipendente ad optare per la concessione della licenza ordinaria o del recupero ore.↓

POTREBBE INTERESSARTI: LA LICENZA ORDINARIA PUO’ ESSERE IMPOSTA D’UFFICIO?

Lo scorso 27 aprile 2020, ll Comando Forze Operative Sud dell’Esercito Italiano  ha emanato una circolare a tutti i reparti idpendenti riportante il seguente oggetto  “Emergenza Covid-19 – Licenza Straordinaria.

Nella Circolare si dispone quanto segue:



In merito alla posizione di – licenza straordinaria – potrebbe essersi verificato qualche episodio in cui il personale dipendente sia stato collocato in licenza ordinaria senza averne fatta esplicita richiesta dopo essere stato edotto sulle disposizioni emergenziali in merito alle licenze e permessi.

POTREBBE INTERESSARTI: EMERGENZA COVID-19. CHIARIMENTO DELL’ESERCITO SU LICENZE E SMART WORKING

A seguito delle direttive da me emanate, dispongo che la citata licenza ordinaria (ad esenzione di coloro i quali ne abbiano fatto esplicita richiesta) venga convertita in “licenza straordinaria per temporanea assenza dal servizio” a far data dal 18 marzo 2020 e che tutto il personale venga edotto su  tale nuova disposizione. “Continua”

Quindi  l’Esercito si dimostra sensibile alle esigenze del personale e pone in essere alcune azioni al fine di evitare inutili e costosi contenziosi tra il singolo militare e l’Amministrazione. Situazioni simili erano state segnalate anche in altre forze armate, come ad esempio quando si era reso necessario  l’intervento del  Cocer della Marina che aveva chiesto l’intervento del Capo di Stato Maggiore per  l’applicazione del “lavoro agile ( leggi QUI), oppure quando il  SIAM, Sindacato Aeronautica Militare scrisse direttamente ad alcuni comandi che avevano  lasciato il personale senza dpi, o avevano imposto la licenza d’ufficio ( Leggi QUI). Anche nell’Arma furono segnalati diversi problemi, come nel caso di rientro dalla convalescenza ( leggi QUI ).

Malgrado permangano dubbi sulla corretta applicazione delle norme sulla licenza, questa circolare dell’Esercito potrebbe dare il via ad una più corretta applicazione dellla normativa di settore in tutte le ffaa.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento