Dramma durante una battuta di caccia. Muore maresciallo della Guardia di Finanza di 26 anni

Il maresciallo della Guardia di Finanza Luca Pulsoni è deceduto in seguito alla ferita riportata da un colpo di fucile a pallettoni.

Il damma è avvenuto nelle campagne di località Cutà, sull’altopiano degli Scrisi in provincia di Vibo Valentia. Il militare era con un gruppo di cacciatori, quando, per motivi ancora in corso di accertamento, è stato colpito sulla spalla destra .



Il colpo “sembra” sia stato esploso per errore da F. N., un 23enne originario della provincia di Caserta che è stato scritto nel registro degli indagati con l’accusa di Omicidio colposo .

Il maresciallo Luca Pulsoni dopo essere stato colpito , è finito in un dirupo. Allertati i soccorsi è stato recuperato ancora vivo dai Vigili del fuoco, ma è deceduto poco dopo, probabilmente per la massiva perdita di sangue.

Oggi verrà eseguita l’autopsia sul corpo del giovane militare di soli 26 anni. Pulsoni era originario di Camarda, in provincia dell’Aquila, ma prestava servizio a Vibo Valentia.





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Loading…


Loading…

Condivisione

Lascia un commento