Dopo il nubifragio l’Esercito interviene a Verona

Si moltiplicano gli interventi delle unità del COMFOTER di Supporto per liberare la città dai detriti, dopo il nubifragio dei giorni scorsi.

Sono in corso le operazioni condotte dai militari del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto per liberare strade, marciapiedi e parchi gioco dall’enorme quantitativo di alberi ad altro fusto, rami e foglie, caduti in seguito al violento nubifragio che ha colpito il capoluogo scaligero lo scorso 23 agosto 2020.

I militari dell’Esercito, dotati di tutti i dispositivi di protezione individuale, attraverso l’ausilio di motoseghe e mezzi pesanti tipo ASTRA CAD con piattaforma di lavoro sollevabile, in coordinamento con l’Azienda Multiservizi di Igiene Ambientale (AMIA) e la Protezione Civile, stanno effettuando il taglio e la rimozione di alberi divelti dal suolo che hanno causato enormi disagi alla popolazione, mettendo in sicurezza intere aree della città.

Lo scenario di devastazione che si è presentato agli occhi dei cittadini il giorno seguente al nubifragio ha portato, su richiesta del primo cittadino di Verona, all’immediato intervento dei nostri militari, dapprima per l’effettuazione di specifiche ricognizioni sui luoghi da sgomberare e, successivamente, per gli interventi veri e propri.

L’attività, che proseguirà nei prossimi giorni, rientra nell’ambito degli interventi di pubblica calamità che il personale dell’Esercito Italiano svolge sull’intero territorio nazionale a favore della collettività e in sinergia con le altre Istituzioni e Dipartimenti dello Stato.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento