Domiciliari boss mafiosi. Nuova Difesa: «Vittime di mafia uccise due volte».

«La scarcerazione di pericolosi boss mafiosi a causa dell’emergenza Covid19, segna una triste pagina di storia della nostra nazione. Tante vite sono state spezzate per combattere un sistema marcio, fatto di soprusi e assicurare alla giustizia chi ha sbeffeggiato lo Stato con il sangue di suoi fedeli servitori».

Lo dichiarano Celestino D’Angeli e Patrizia Massimini, vertici dell’Associazione Nuova Difesa.



«Uomini e donne in divisa, magistrati, religiosi, giornalisti e cittadini comuni, hanno pagato con la vita il sogno di un Paese giusto e nella legalità. Questo sogno – proseguono – è stato ora infranto, uccidendo le vittime per la seconda volta e spargendo sale nelle ferite delle loro famiglie a cui giunge la nostra incondizionata vicinanza.

Lo Stato – concludono – non può dimenticare le vittime».

Roma, 25 aprile 2020


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento