Denuncia di essere stato pestato dai Carabinieri, ma è falso. Nuova Difesa: «L’Arma si costituirà parte civile?»

Comunicato stampa

San Donà. Un giovane ha diffuso un video divenuto virale sui social, nel quale accusava i Carabinieri di averlo pestato e colpito in volto con un manganello. Le telecamere fortunatamente hanno restituito la verità, scagionando del tutto i militari.

Il giovane è stato in seguito denunciato per diffamazione a mezzo stampa.



«Ci preme sapere se l’Arma dei Carabinieri intenda costituirsi parte civile avverso il giovane, visto che è stata pesantemente lesa l’immagine della Benemerita». dichiarano Celestino D’Angeli e Patrizia Massimini, vertici dell’Associazione Nuova Difesa.



«I militari – proseguono – sono intervenuti nel pieno dell’emergenza Coronavirus, con tutte le difficoltà del momento, per poi ritrovarsi alla gogna sui social. Non è normale doversi difendere per aver fatto il proprio dovere. Auspichiamo una presa di posizione forte da parte del Comando Generale. Bisogna combattere – concludono – fake news come questa che allontanano il cittadino dalle istituzioni minando la fiducia in queste ultime».



Ufficio Stampa Nuova Difesa
Dott.ssa Elena Ricci
[email protected] – 380.5988659






METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento