“Covid19”- La moglie di un poliziotto: ansie e paure nella “quarantena” quando tuo marito lavora

La lettera che proponiamo di seguito, riassume in poche righe lo stress al quale viene sottoposto il personale della Polizia i questo periodo di emergenza.

Una situazione che coinvolge direttamente anche i nuclei familiari degli agenti, sprovvisti , a quanto pare, dei presidi igienico sanitari consigliati a prevenire il tanto temuto Covid-19.

La situazione in Italia non sembra migliorare, i contagi tra le fila del Comparto Sicurezza e Difesa sono in costante ( anche se lieve) aumento. Di seguito la lettera della donna inviata alla redazione di “Link Oristano” :



Gentile Redazione, vi scrivo questa mail per condividere con voi le ansie e le paure che la moglie di un poliziotto vive in questo periodo di “quarantena” imposto dallo Stato. Ad Oristano e provincia ci sono centinaia di poliziotti che lavorano per noi, per cercare di farci rispettare le regole del decreto “Io Resto a Casa” emanato dal Presidente Conte…ma ci siamo resi conto delle condizioni nelle quali stanno lavorando?

Purtroppo lavorano sprovvisti dei presidi igienico sanitari consigliati a prevenire il tanto temuto Covid-19; mascherine, guanti e igienizzanti per la pulizia delle mani.



Ritengo che tutto ciò non sia giusto perché i poliziotti hanno genitori, mogli/mariti, figli e rientrando a casa la sera, dopo molte ore trascorse in strada a controllare automobilisti e pedoni, potrebbero infettare i familiari.

So che la situazione della “penuria” di mascherine si verifica anche per altre categorie di lavoratori e ciò mi rattrista immensamente – sostiene la donna – In questo momento però sto difendendo una categoria di lavoratori che molto spesso viene descritta come “privilegiata” da chi non immagina neanche i sacrifici che un poliziotto/a e la sua famiglia sono costretti a fare per uno stipendio che fa vivere dignitosamente ma che non permette di fare una vita da “ricchi” come molti credono.

Un caro saluto con la speranza che si riescano a reperire le mascherine per tutte le categorie di lavoratori che lottano contro questo MOSTRO chiamato Corona Virus. Per visualizzare la lettera su Link Oristano, clicca QUI





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Condivisione

Lascia un commento