Attentato alla stazione dei carabinieri. Giudizio immediato per sei anarchici

“Le nostre attenzioni si sono riversate verso i principali tutori dell’ordine mortifero del capitalismo: le forze dell’ordine. Senza di esse i privilegi, le prepotenze, le ricchezze accumulate dai padroni sarebbero nulla. Perché hanno da sempre la funzione di reprimere, incarcerare, deportare, torturare, uccidere chi per scelta o necessita si ritrova al di fuori della loro legge”.

Con questo volantino gli anarchici rivendicarono  l’attentato alla stazione dei carabinieri di San Giovanni. a Roma. 

E’ stata la Procura della Capitale a chiedere ed ottenere il giudizio immediato cautelare nei loro confronti nell’ambito di un’ operazione dei carabinieri del Ros denominata ‘Bialystok’ .

Il gruppo mirava ad avviare una nuova fase di insurrezionalismo. L’attentato alla stazione dei carabinieri venne rivendicato dalla sigla ‘Cellula Santiago Maldonado – Federazione Anarchica Informale-Fronte Rivoluzionario Internazionale’.

1,6 chili di esplosivo vennero fatti esplodere sotto l’ingresso della caserma, provocando enormi danni. Una passante rimase miracolosamente illesa.

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento