Approvato in Commissione Difesa il testo sulla cybersecurity

Rossini (M5S): “Strumento fondamentale per garantire la sicurezza del Paese”.

Oggi in Commissione Difesa è stato dato il via libera al decreto di attuazione del DL 105/2019, il provvedimento sulla cybersecurity, che stabilisce il perimetro nazionale di sicurezza cibernetica.

Lo scopo del provvedimento è duplice: garantire elevati livelli di sicurezza dei beni ICT e definire le procedure attraverso cui i soggetti inclusi nel perimetro nazionale di sicurezza cibernetica notificano al CSIRT (Computer security incident response team) gli incidenti che hanno impatto sui beni ICT, sulle reti, i sistemi e i servizi informatici.

Tutto tenendo conto deglistandard stabiliti in sede europea. Relatore del provvedimento è Roberto Rossini, il deputato marchigiano del Movimento 5 stelle, secondo cui, in sintesi, «la procedura prevede che, al verificarsi di incidenti con impatto sui beni ITC, i soggetti inclusi nel perimetro sono tenuti a procedere alla notifica al CSIRT.

Le notifiche ricevute vengono poi inoltrate dal Dipartimento delle informazione per la sicurezza (DIS) e agli organi competenti della struttura di governo interessata (Presidenza del Consiglio, Interni, MISE)».

La Commissione Difesa, specifica Rossini, ha espresso dei rilievi al governo, chiedendo «agevolazioni, anche economiche, per favorire l’attuazione delle misure di sicurezza cibernetica e di defiscalizzare gli oneri relativi alla messa in sicurezza dei sistemi informatici per imprese e privati, strumentali al miglioramento della sicurezza cibernetica».

Insomma, un upgrade del livello di sicurezza informatica del nostro Paese. «Considerato che la Difesa si occupa del potenziamento delle misure di sicurezza informatica dell’intero “Sistema Paese”, è importante favorire gli investimenti in materia di sicurezza informatica da parte di aziende e privati, specialmente in considerazione della pericolosità degli attacchi informatici, che negli ultimi anni sono aumentati a dismisura e sono diventati sempre più insidiosi, a tutti i livelli: sia militari che civili.

Nelle società di oggi – conclude Rossini – la cybersecurity rappresenta uno strumento fondamentale per garantire la sicurezza del Paese, dei siti strategici ma anche di tutti i cittadini».

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione

Lascia un commento