Armamenti nucleari nel mondo. La classifica e gli investimenti dall’analisi del SIPRI

Secondo un nuovo annuario di armamenti pubblicato lo scorso lunedì, la Cina possiede più armi nucleari di India e Pakistan.

L’Annuario 2020 dello Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) fissa il numero di testate nucleari nell’arsenale cinese a 320, mentre le forze nucleari del Pakistan e dell’India hanno rispettivamente 160 e 150 ordigni nucleari. Le cifre sono aggiornate a gennaio 2020.

All’inizio del 2019 la Cina possedeva 290 testate nucleari, il Pakistan 150-160 e l’India poteva vantarne solo 130-140 .

I risultati del SIPRI arrivano in un momento di tensione tra India e Cina poiché coinvolte in uno scontro lungo il confine del Ladakh orientale. Nella zona , entrambe le nazioni continuano a mostrare la propria forza militare tramite il continuo dispiegamento di uomini e mezzi. L’esplosione di una guerra tra due delle maggiori potenze mondiali, potrebbe avere conseguenze catastrofiche per tutti.

La Cina negli ultimi anni ha apportato una “significativa modernizzazione” al suo arsenale nucleare e sta sviluppando per la prima volta una ” triade nucleare” composta da nuovi sistemi missilistici per le truppe di terra, di mare e per gli aerei da combattimento dotati di capacità nucleare.

Nella nota del SIPRI, durante la rivelazione dei dati dell’annuario, si è appreso anche che l’India e il Pakistan stanno lentamente aumentando le dimensioni e la diversità delle loro forze nucleari”.

Nel 2019 c’è stato un calo complessivo del numero di testate nucleari a livello mondiale. ma tutti i paesi continuano a modernizzare i loro arsenali.

La Russia è al primo posto con ben 6.375 testate nucleari. Seguono gli  Stati Uniti d’America con 5.800 testate. Entrambe le nazioni possiedono oltre il 90% delle armi nucleari globali.

Tutti i nove paesi dotati di armi nucleari – Stati Uniti, Russia, Regno Unito, Francia, Cina, India, Pakistan, Israele e Corea del Nord – raggiungono la  stratosferica cifra di 13.400 armi nucleari (stime gennaio 2020).

“La Cina negli ultimi anni mostra pubblicamente la sua potenza nucleare , ma le informazioni sui numeri “reali” faticano sempre ad essere carpite, così come le intenzioni del governo sull’ investimento nel settore “Difesa”.

“I governi di India e Pakistan rilasciano dichiarazioni su alcuni dei loro test missilistici ma non forniscono mai informazioni sullo stato o sulle dimensioni dei loro arsenali”.

Secondo la classifica del SIPRI, lo scorso anno gli USA hanno investito più di tutti nel settore Difesa, in seconda posizione c’è la Cina e poi l’India con un’ aumento di spesa per le armi del 6,8%, con un’investimento stimato in 71,1 miliari di dollari. Solo quarta la Russia. Non era mai accaduto prima.

 METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento